Teatro alla Scala, respinta l'offerta dei sauditi, Fontana: "condivido la scelta"

Lo ha detto il governatore della Lombardia, che ha aggiunto: "Il Cda ha agito in autonomia"

"Ho grandissimo rispetto per la decisione del Consiglio d'Amministrazione del Teatro alla Scala che, come è suo compito, ha deliberato in estrema autonomia. È una scelta che condivido".  Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha commentato la decisione di non far più entrare i sauditi nel consiglio d'amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala.

I fondi già arrivati (in anticipo rispetto alle comunicazioni al consiglio stesso) verranno restituiti: si tratta di 3 milioni di euro depositati presso un notaio milanese. "Mi ero espresso in termini molto duri - ha spiegato Fontana - rispetto alla improvvisa scoperta dell'arrivo di denaro, un fatto inopportuno che, mi pare lampante, è stato ribadito anche dallo stesso Cda". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Mi hanno rubato l'auto, c'è dentro la mia bimba!", ma non si ricordava dov'era

  • Incidenti stradali

    Incidente a Vobarno: auto nel canale, morto Angelo Bonelli di 21 anni

  • Attualità

    Peste suina, scatta l'allarme anche nel Bresciano: "Segnalate i casi alle autorità"

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 26 al 28 aprile: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • La vela si chiude, parapendio precipita a tutta velocità: morto sul colpo

  • Ragazzo scomparso, tragico epilogo: trovato morto in mezzo ai boschi

  • Una scomparsa improvvisa: addio a un giovane pizzaiolo

  • Tragico schianto sulla Statale, morto 27enne bresciano

  • Il dramma di Giordano, ucciso da un tumore a soli 40 anni: "Per sempre nei nostri cuori"

  • Ragazza scomparsa, il terribile ritrovamento: su un pontile scarpe e vestiti

Torna su
BresciaToday è in caricamento