"Via la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini": la discussione infiamma il Comune

Dibattito acceso, mentre si avvicina il consiglio comunale dell'8 aprile in cui si discuterà della revoca della cittadinanza a Benito Mussolini

Sarà un consiglio comunale “caldo”, quello del prossimo 8 aprile a Salò: nella seduta consiliare verrà infatti discussa (e votata) la mozione presentata dal consilgiere di “Scelgo Salò” Stefano Zane in cui si chiede la revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

La mozione di Zane

“Siamo venuti a conoscenza che nel 1924 è stata concessa la cittadinanza onoraria a Mussolini – scrive Zane nella mozione – Tale concessione, mai revocata, rappresenta a livello storico e politico un grande significato, tenuto conto in particolare degli eventi che portarono Salò a rappresentare uno dei momenti più bui della nostra storia. Con la presente mozione si chiede che il consiglio comunale revochi tale cittadinanza onoraria”.

E' di poche ore fa anche il sostegno all'iniziativa firmato dall'Anpi Medio Garda, che raccoglie i circoli di Salò, Roè Volciano, Gardone Riviera, San Felice, Puegnago, Manerba, Polpenazze e Soiano. “Non possiamo che appoggiare la mozione per il cancellamento della cittadinanza onoraria a Mussolini”, scrive il presidente Antonio Bontempi.

La lettera dell'Anpi

“E' un gesto simbolico, che non costa nulla attuare. Diversamente da chi già si arrampica sugli specchi, non lo riteniamo assolutamente un capriccio politico o un gesto inutile: lo riteniamo anzi un gesto necessario, peroprio in questo periodo, soprattutto da parte del Comune di Salò”.

“Invitiamo pertanto i consiglieri comunali a questo piccolo gesto, appoggiando la mozione Zane e votando quindi per la cancellazione dell'onorificenza a Mussolini, ma di farlo come punto di partenza per porre più attenzione alle dinamiche in corso, per un maggiore impegno nel loro contrasto e per rifiutare le numerose ambiguità cui assistiamo anche da parte di istituzioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • In arrivo due nuovi autovelox: limite abbassato dai 90 ai 70 chilometri orari

Torna su
BresciaToday è in caricamento