Consigliere comunale inneggia al Duce su facebook: chieste le dimissioni

È successo a Palazzolo. Nell'occhio del ciclone: Armando Marini, consigliere di Palazzolo civica che ha pubblicato alcuni post inneggianti all'uccisione di migranti e al ritorno di Mussolini

I banchi del consiglio comunale di Palazzolo (foto Fb/ Città in Testa)

Una vera e propria bufera politica quella che si sta abbattendo sul consigliere comunale Armando Marini di Palazolo Civica. Nei giorni scorsi il politico ha pubblicato sul suo profilo Facebook diversi post inneggianti all’uccisione dei migranti e al «ritorno» di Benito Mussolini.

Immediate le reazioni. L’associazione identitaria Mos ha chiesto le dimissioni di Marini: «L'unico comportamento etico-morale congruo in questa circostanza — si legge in una nota pubblicata sul social network —, sarebbe dare le dimissioni».

Dello stesso avviso il gruppo di maggioranza Città in Testa: «Dopo le gravissime affermazioni pubbliche nelle quali si inneggia al Nazismo, allo sterminio di interi popoli e addirittura ai forni crematori, sarebbe il caso che il Consigliere Marini si dimettesse immediatamente».

Marini nella serata di venerdì ha cancellato il proprio profilo. Qualche ora prima della cancellazione — secondo quanto riportato da QuiPalazzolo — aveva pubblicato un post in cui annunciava che stava maturando una decisione in tal senso: «Sto pensando se vale la pena rimanere in Fb (Facebook,ndr) ma non voglio farmi imbavagliare perché io scrivo ciò che pensano tantissimi Italiani e se mi attaccano (è) perché io amo l'Italia e gli italiani prima di tutto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento