"Carenze igieniche e sanitarie": sgomberato l'agriturismo dei migranti

L'intervento del sindaco di Montichiari Mario Fraccaro: sgomberato l'ex agriturismo Il Melograno, all'interno sarebbero stati ospitati "abusivamente" almeno una decina di profughi

Foto di repertorio

Sgomberato l'agriturismo che ospita i profughi. Il motivo? Carenze igienico-sanitarie. L'ordinanza è stata firmata solo poche ore fa direttamente dal sindaco di Montichiari, Mario Fraccaro: la struttura interessata è l'ex agriturismo Il Melograno, dove da qualche tempo erano alloggiati una decina di migranti.

Si tratta di una struttura privata, che avrebbe accolto appunto i profughi smistati dagli hub bresciani e lombardi, senza però mai proferir parola con il Comune. Non sono ancora stati resi noti i dettagli dello sgombero, né delle eventuali carenze igienico-sanitarie.

Pare che all'interno dello stabile ci vivessero in una decina. “Risultavano alloggiati abusivamente – ha detto il primo cittadino sul blog fraccarosindaco.it – e la struttura risultava priva dei requisiti igienico-sanitari. Si tratta, ad ogni buon conto, di un fatto che ci preoccupa perché è il segno di uno scavalcamento del Comune nella gestione migranti”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

  • Dona 6,6 milioni di euro: il gesto d'amore per il nuovo polo oncologico

Torna su
BresciaToday è in caricamento