Turismo, Lombardia meta privilegiata per i visitatori del Medio Oriente

Lo ha detto Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda impegnata a rappresentare la Lombardia all'Arabian Travel Market

Regione Lombardia grande protagonista a Dubai all'Arabian Travel Market (ATM), il principale evento internazionale del Medio Oriente riservato all'industria turistica incoming e outgoing. Numerosi i visitatori e gli operatori che, dal 28 aprile al primo maggio, hanno fatto tappa presso l'area espositiva lombarda, posizionata all'interno dell'area Italia coordinata da Enit.

A rappresentare la Lombardia, l'assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda: "Dal turismo culturale all'enogastronomia, dalla moda al design sino allo shopping: la Lombardia è meta privilegiata per i visitatori del Medio Oriente - commenta -, attratti dalle nostre suggestive città d'arte, dai laghi, dalle montagne e dalle nostre strutture ricettive dagli standard elevati, oltre a servizi efficienti e di alto livello".

I numeri dimostrano il notevole potenziale attrattivo della Lombardia: dall'indagine di Enit sui flussi turistici in base ai dati Istat del 2017, emerge che, in termini di presenze, la nostra regione è al primo posto in Italia, con 466.643 visitatori provenienti dall'area comprendente l'Arabia Saudita, il Bahrain, gli Emirati Arabi Uniti, la Giordania, l'Iraq, l'Iran, il Kuwait, l'Oman, il Qatar, la Siria e lo Yemen. Si tratta di una quota percentuale del 32 per cento sul totale nazionale (1.457.065 presenze: dopo la Lombardia ecco il Lazio, la Toscana, il Veneto e l'Emilia Romagna). Sempre nel 2017 la spesa dei viaggiatori medio orientali raggiunge quota 561,9 milioni di euro in Italia, di cui 179,8 milioni di euro solo dai viaggiatori degli Emirati Arabi Uniti, con un incremento pari al 94,1 per cento dal 2013 al 2017.

 Milano rimane la meta preferita sia per lo shopping e la moda sia per le opportunità di business, grazie alle strutture ricettive di lusso e ai servizi adeguati ad una clientela ricca ed esigente. Grande appeal tra i turisti medio orientali rivestono i laghi Lombardia, soprattutto il Garda e quello di Como, luoghi ricchi di fascino e che associano paesaggi naturalistici fantastici a strutture ricettive di ottimo livello, facilmente raggiungibili grazie alla vicinanza degli aeroporti. Altre mete di notevole attrazione sono le strutture alberghiere di lusso sui campi da golf e le zone termali con SPA modernamente attrezzate per la cura della bellezza: tutti prodotti turistici di cui la Lombardia è ricca.

 "La Lombardia attrae un turismo da un'area del mondo che può crescere ancora parecchio - aggiunge l'assessore regionale al Turismo -. Ora l'obiettivo è far conoscere ai visitatori del Medio Oriente i tanti piccoli borghi e le città d'arte che caratterizzano il nostro territorio, realtà dove è possibile vivere esperienze uniche, grazie alla bellezza dei luoghi e ai percorsi enogastronomici, altro volano strategico per il turismo lombardo".

 "Senza dimenticare - conclude l'assessore - che la nostra è la regione che concentra la massima espressione del genio di Leonardo. In occasione del Cinquecentenario della sua scomparsa è possibile scoprire infatti numerosi percorsi leonardeschi alla ricerca delle tracce di un personaggio simbolo dell'Italia. Dal sistema dei Navigli ai laghi, Leonardo rappresenta al meglio la creatività lombarda e italiana, un'occasione importante per aumentare ulteriormente i flussi turistici internazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento