Lega d’estate, Matteo Salvini suona la carica: «Prima viene il Nord»

Alla festa gardesana della Lega Nord dopo Maroni anche Salvini, segretario nazionale del Carroccio. Con lui i leader della Lega bresciana, da Caparini a Marelli, e l'attacco a Roma, ai falsi invalidi, al Governo dei professori

La grande festa della Lega Nord a Manerba del Garda, un’intera circoscrizione, da Montichiari a Limone, e una serie di ospiti di caratura nazionale, e dopo la volta di Roberto Maroni (è passato venerdì) tocca a Matteo Salvini, mentre questa sera è di scena il locale, con Paolo Formentini e Silvia Razzi. Sul palco, per salutare i militanti e gli appassionati, ma anche i buongustai che non rinunciano a un po’ di polenta, i volti noti della Lega bresciana, Davide Caparini, Alessandro Marelli, Monica Zilioli e il citato Formentini, Alessandro Borghesi.

“Maroni e Salvini, due richiami più che notevoli – ci anticipa Caparini poco prima del comizio – era da anni che non vedevo un entusiasmo simile, una passione ritrovata e un incremento della partecipazione. Ma questo è lo spirito della festa popolare leghista, in un momento in cui c’è nuova voglia di contribuire, e lo dimostrano i tanti volontari dietro al bancone, i militanti che danno una mano, tutte le sere”. L’ospite d’onore è il segretario nazionale, presentato dal sindaco di Manerba Paolo Simoni, non certo “un leghista dell’ultima ora” che se la prende con il Governo tecnico dei professori, “che forse avrebbe potuto pensare a soluzioni più intelligenti, e non all’IMU, e all’ingiustizia fiscale”.

“Ci siamo cascati anche noi, qualcuno ha provato a fregarci ma abbiamo fatto pulizia – così esordisce Salvini – e siamo ripartiti più forti e compatti di prima. Siamo noi, i rompiscatole della Lega, quelli che si battono per eliminare i 70mila falsi invalidi, i forestali della Calabria, i dipendenti dell’INPS sempre in malattia. Prima il Nord non è più solo uno slogan, è una necessità. Puoi aiutare qualcuno per qualche anno, e non per intere generazioni! Se la Lombardia al netto ci perde 4mila euro per abitante, in Calabria ce ne guadagnano 3mila. E per fare un bel confronto basta prendere gli esempi di Trentino e Sicilia: secondo voi chi si comporta meglio?”.


Un comizio schierato e appassionato, giustamente provocatorio, “vorremmo che Lombardia, Veneto e Piemonte potessero tenersi i propri quattrini”, e ancora i ticket della sanità lombarda che cominciano pure dalle semplici ricette, e Formigoni “che se vuole continuare a governare deve fare quello che diciamo noi”. Fino all’epopea romana, i soldi dati al Sud “che neanche riesce a finire la Salerno-Reggio Calabria”, e l’ammissione di aver fallito, “anche se noi ci abbiamo provato con tutte le forze, ma a Roma sono tutti amici, sono tutti furbi”.

Poi la chiamata alle armi, in senso metaforico, “abbiamo bisogno di forzare la mano noi del Nord, anche con la disobbedienza, fiscale e civile”, perché la Lega governa in quasi 500 Comuni, e “se non ci muoviamo adesso non ci muoviamo più”. Intanto alla festa qualcuno ha fregato le bandiere, le ha fatte sparire e le ha strappate, “ma solo perché a Roma hanno paura”, e l’ultimo saluto anche ai cacciatori, pieno di applausi, perchè "la caccia è una sana e robusta tradizione, che non deve essere toccata”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di mariateresa
    mariateresa

    mi spiace non essere venuta a curiosare, avrei qualche domanda in sospeso. A) cosa pensano i leghisti veronesi della TAV? come interverranno nel tratto dei vigneti di peschiera? manderanno i fili in volo con l'uccellagione, pro tiro a segno dei vagoni! B) l'imu è un'operazione partita con il governo lega+mister b, è inopportuno politicamente fare gli scaricabarili! poi si paga dazio, lega docet! C) ultima domanda, più recente: adesso che monti ha ricevuto critiche dalla dx e dalla sx tedesca come la mettono? ho anche due precisazioni: 1) gli ultimi falsi ciechi sono stati scoperti in piemonte! 2) le autostrade italiane sono bloccate al sud, ma per raggiungere verona dal lago di garda bisogna attraversare peschiera centro! il casello autostradale è bloccato perfino di lunedì mattina! la tangenziale sirmione-desenzano funziona discretamente, ma lì si ferma. io non sono per le cementificazioni ma i veneti qualche domanda e qualche risposta sarebbe bene se la ponessero. o potenziano al massimo il servizio pubblico o rendono più scorrevole il traffico privato. tra l'altro, una tangenziale si collega (dopo peschiera) ad affi, verso il trentino: esistono dei vuoti che io ho verificato solo dal periodo in cui risiedo in zona, ma presumo i cittadini da anni.. e i cittadini, in attesa di soluzioni, si prendono quintalate di smog! grazie per l'attenzione, mt

  • Avatar anonimo di gino de bresa
    gino de bresa

    I leghisti 2.0 hanno fatto scritte in zona Garda del tipo "NON COMPRATE CINESE": Ma le bombolette spray non è che erano cinesi?Come qualche anno fa che avevano distribuito magliette contro gli stranieri e si è scoperto poi che erano state prodotte in Marocco !

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

  • Cronaca

    Vuole vedere Cristina D'Avena, fan scatenato prende a pugni in faccia il vigilante

  • Cronaca

    83 porcellini d'India abbandonati nei campi: si cerca il colpevole

  • Cronaca

    Città più care d’Italia: Brescia al secondo posto della classifica

I più letti della settimana

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • "Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

Torna su
BresciaToday è in caricamento