Vigili del Fuoco: assegnati 700.000 euro di finanziamenti a fondo perduto

L'assessore regionale Foroni: "Sono contributi per migliorare la capacità e la tempestività di intervento"

Sono stati assegnati ieri i 700.000 euro di finanziamenti a fondo perduto stanziati da Regione Lombardia, su proposta dell'assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni, per migliorare le dotazioni dei 1.600 Vigili del Fuoco Volontari operanti sul territorio lombardo.

AMMESSE 52 DOMANDE DA 49 ASSOCIAZIONI ONLUS E APS - Il bando, che si è chiuso il 17 settembre, era riservato alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) e alle Associazioni di promozione sociale (Aps) che hanno tra le loro finalità statutarie il sostegno a uno o più distaccamenti volontari del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco sul territorio lombardo, sede legale e operativa in Lombardia e che sono iscritte all'elenco regionale. Sono state presentate complessivamente 52 domande ammissibili da parte di 49 Onlus e Aps, che sono state finanziate in toto o in parte.

VOLONTARI PATRIMONIO UNICO DELLE COMUNITA' - "Con questo stanziamento, che si aggiunge ai 500.000 euro già erogati nel 2017, Regione Lombardia raggiunge la cifra di 1 milione e 200 mila euro di contributi a sostegno delle attività dei distaccamenti volontari della cui importanza siamo profondamente convinti - ha commentato l'assessore Foroni - La presenza capillare dei pompieri volontari sul territorio e la loro conoscenza approfondita delle zone dove operano sono infatti un patrimonio unico ed irrinunciabile per rispondere nel migliore dei modi alle emergenze. Abbiamo contribuito ancora una volta a migliorarne la qualità e la tempestività negli interventi di soccorso urgente, a salvaguardia di tutti i cittadini. Abbiamo mantenuto quanto promesso in campagna elettorale, ossia maggior sostegno e aiuto a questa splendida realtà che sono i volontari VdF".

ENTRO DICEMBRE L'ACQUISTO DEI MEZZI - Le 49 associazioni beneficiarie del contributo regionale avranno tempo fino alla fine del 2018 per acquistare i mezzi e gli strumenti oggetto della domanda presentata: radio portatili; cerca-persone; motoseghe, elettropompe, torri faro, cercafughe, multigas, mezzi di soccorso, navigatore mezzi di soccorso, termocamere, motoventilatori, elettroventilatori, gruppi soccorso idraulico e a batteria, gruppi pneumatici da sollevamento, pedane di soccorso mezzi pesanti.

BRESCIA IN TESTA CON 17 DOMANDE AMMESSE - A fare la parte del leone, la provincia di Brescia (dove sono concentrati la maggior parte dei distaccamenti volontari): 17 infatti le domande ammesse e finanziate da Regione Lombardia. A seguire, la provincia di Como con 7, Milano 6, Monza 5, Pavia 4, Bergamo e Lecco 3 ciascuna, Sondrio Varese e Lodi 2, Mantova 1.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cadavere carbonizzato: il corpo è di una 42enne scomparsa giovedì

  • Cronaca

    Alfa Romeo rubata alla Mille Miglia: era ancora in provincia

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito e ucciso mentre torna a casa dal lavoro

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 18 al 20 gennaio: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • "Hai fatto sesso con la mia fidanzata": pistola in pugno, rapisce un operaio e lo porta nei boschi

  • 300 chili di pesci morti, è una strage: nel lago una rete abusiva di quasi 1 chilometro

  • Timbra il cartellino, ma intanto se la spassa al ristorante: licenziata in tronco

  • Muore senza eredi diretti: 2,5 milioni a lontani parenti, agli amici e al suo paese natale

  • Operaio rapito fuori dal lavoro e portato nei boschi: ricerche a tappeto

  • Forte scossa di terremoto scuote il Nord Italia: l'epicentro a Ravenna

Torna su
BresciaToday è in caricamento