Dalla Regione 719 mila euro per la prevenzione e il contrasto al gioco d'azzardo patologico

Nel 2018 1,3 milioni all'ufficio scolastico e 8,5 a piani prevenzione. Sostegno a piu' di 90 progetti enti locali di contrasto.

La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore per le Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, ha stanziato 719.000 euro per la lotta alla ludopatia. In particolare, le Ats dovranno ripartire questi fondi agli Ambiti territoriali di Associazioni di Comuni, per la prevenzione e il contrasto al gioco d'azzardo patologico, inserendo le azioni in un quadro di programmazione che estenda e diffonda le buone prassi e rafforzi i percorsi di sostegno a persone e famiglie.

"Lo scopo dell'iniziativa - ha spiegato Bolognini - è quello di realizzare un modello organizzativo, gestionale e di governance che coordini sul territorio gli interventi e le azioni attivate dai Comuni, in un sistema organico di Ambito territoriale. Le Ats e i capofila dell'Ambito assumeranno la governance e favoriranno anche l'integrazione delle attività sanitarie e sociosanitarie con quelle a carattere sociale di competenza dei Comuni".

Il modello sarà sperimentato in 8 Ambiti, selezionati dalle 8 Ats lombarde, anche sulla base della capacità di costituire reti integrate di collaborazione tra pubblico e privato (Comuni, scuole, terzo settore, mutuo aiuto ecc.) che, attraverso una manifestazione di interesse, si
candideranno per gestire le iniziative.

"Inoltre - ha aggiunto Bolognini - verrà creata una mappa in cui vedere in modo coordinato e integrato l'offerta destinata, in quel territorio, alla prevenzione e al contrasto. Un modello che può essere sperimentato anche coinvolgendo più ambiti territoriali, così da incrementare le azioni e la popolazione che ne beneficiano. Il modello, al termine di questa fase sperimentale, potrà essere estesa all'intero territorio lombardo".

La delibera s'inserisce nel contesto attuativo della l.r. 8/2013 di prevenzione e contrasto al gioco d'azzardo patologico, per la quale Regione Lombardia ha messo a disposizione risorse importanti che hanno già consentito di realizzare molteplici iniziative d'informazione, orientamento e formazione. 

"Ricordo esempio - ha concluso Bolognini - la convenzione da 1.281.000 euro (prorogata lunedì scorso) con l'Ufficio scolastico regionale (Usr) per la formazione di docenti, studenti e famiglie, che ha già formato 900 docenti. Anche i Piani locali per la prevenzione del gioco d'azzardo patologico, che saranno realizzati dalle Ats grazie agli 8,5 milioni di euro stanziati dalla Regione nell'ottobre scorso, e le azioni realizzate con le risorse del bando rivolto agli Enti locali (2 milioni) che nel 2018 hanno consentito di sostenere oltre 90 progetti, di
contrasto, sensibilizzazione e formazione diffusa".

Potrebbe interessarti

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • "Guido io, il mio amico ha bevuto": ma è ubriaco, drogato e senza patente

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento