Lavori pubblici, inchiesta shock: indagati l'ex sindaco e l'ex presidente della Provincia

Corruzione, omissione e abuso di atti d'ufficio, turbativa d'asta e falso: sono questi, a vario titolo, i capi d'accusa contestati

Foto d'archivio

Indagati eccellenti tra il Broletto e il municipio di Concesio. Corruzione, omissione e abuso di atti d'ufficio, turbativa d'asta e falso: sono questi, a vario titolo, i capi d'accusa contestati all'ex sindaco Stefano Retali e all'ex responsabile dell'Ufficio tecnico Riccardo Gardoni – già arrestato nell'ambito di un'altra inchiesta – e oltre a loro anche all'ex presidente della Provincia Pierluigi Mottinelli e al direttore finanziario dell'ente provinciale Simona Zambelli

Lo scrive Bresciaoggi: in queste ore è stato notificato il procedimento di chiusura delle indagini. L'inchiesta stavolta riguarda i lavori per la realizzazione della nuova canonica e per la nuova piazza intitolata a Paolo VI.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agli indagati viene contestato in particolare il trasferimento di circa 800mila euro dalle casse del Broletto a quelle del Comune: conseguenza di un accordo di programma, per la realizzazione dei detti lavori, firmato però quando ormai i lavori erano conclusi. Una storia intricata di presunti documenti falsati e contributi non dovuti. Ora nel mirino della Procura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Lo sfogo dell'infermiera: "Il mio sangue coagula come quello di un vecchietto allettato"

  • Tragedia in azienda: operaio bresciano si toglie la vita

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • Coronavirus, negativo al tampone poi la ricaduta: è morto Alberto Inversini

  • La ex del fratello 'pippa' 1.200 euro di cocaina e non paga: minacce e arresto

Torna su
BresciaToday è in caricamento