Carabiniere ucciso a Roma, Fontana:"Non è possibile morire in questo modo"

Il presidente di Regione Lombardia ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia dal carabiniere ucciso nella notte a Roma, mentre cercava di bloccare due malviventi

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, esprime "cordoglio e vicinanza" alla famiglia del vice brigadiere Mario Cerciello Rega, tragicamente ucciso la scorsa notte a Roma. Il militare di 35 anni è deceduto in servizio alle 3 del 26 luglio. dopo essere stato accoltellato da un individuo, probabilmente un cittadino africano nel corso di un servizio per assicurare alla giustizia gli autori di un furto con tentativo di estorsione.

"Non è possibile morire in questo modo - aggiunge Fontana - a maggior ragione quando si servono le istituzioni. Mi auguro che la giustizia faccia presto il suo corso e che l'assassino venga presto catturato".

"Un pensiero particolare e un abbraccio forte - conclude Fontana - alla moglie sposata poco più di un mese fa e a tutti i militari dell'Arma che quotidianamente si prodigano al servizio dei cittadini".

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento