Polemiche per la pubblicità di una sala slot sui bus cittadini

Fabio Rolfi: "Brescia Trasporti e il Comune promuovono il gioco d'azzardo"

La pubblicità sotto accusa

Dopo la mano nera 'razzista' contro i portoghesi, a Brescia si torna a discutere per un'altra pubblicità apparsa sugli autobus della linea urbana. Nel mirino, stavolta, la réclame di una sala per il gioco d'azzardo. A guidare la rivolta l'ex vicesindaco Fabio Rolfi, che ha fatto del contrasto alla ludopatia un suo cavallo di battaglia, grazie al quale si è giunti all'approvazione di una legge regionale.

"Brescia Trasporti e il Comune di Brescia – attacca Rolfi – promuovono il gioco d’azzardo e indirettamente alimentano la dipendenza da gioco. Il tempismo e la disattenzione della Loggia sono a dir poco imbarazzanti: mi chiedo con che coraggio, proprio nel momento in cui si fa più forte la sensibilità sulle problematiche connesse alla ludopatia, il Comune inondi la città di autobus tappezzati dalla pubblicità di una nota sala da gioco."

La risposta della giunta Del Bono non si è fatta attendere, affermando di non aver alcun ruolo in questa vicenda, in quanto la gestione della pubblicità è direttamente in mano a Brescia Trasporti. La società, invece, sembra ammettere l'errore e appare intenzionata a tornare sui suoi passi. Ha già annunciato di aver invitato la concessionaria a sospendere la campagna, sottolineando che - però - non è stata violata alcuna normativa. Anzi, simili pubblicità "sono molto diffuse in tutto il territorio nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento