Faccendiere arrestato: decine di contatti con Ettore Fermi

Appalti lombardi tra imprenditori bergamaschi e calabresi: arrestato anche Alessandro Raineri, bresciano di Palazzolo sull'Oglio, s'indaga sui suoi rapporti con la politica e le istituzioni

Non ci sarebbero più dubbi sul suo ruolo nell'organizzazione: era il “faccendiere”. Sotto la lente degli inquirenti i rapporti umani, economici e politici del bresciano Alessandro Raineri, 73 anni di Palazzolo sull'Oglio, arrestato insieme ad altre 13 persone nell'ambito di un'inchiesta sulla gestione degli appalti lombardi, tra mazzette e coinvolgimento (indiretto) della 'ndrangheta.

Non che il ruolo di Raineri fosse marginale, anzi. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, e pubblicato nero su bianco nelle pagine dell'ordinanza di custodia cautelare, il palazzolese aveva contatti con chi conta: imprenditori, politici, perfino la Chiesa. Perfino il Vaticano.

Qualche dettaglio. Sempre secondo il Gip, nel lungo elenco dei rapporti (il cui consolidamento è tutto da verificare) di Raineri ci sarebbe pure qualche nome importante. Tra questi l'ex prefetto di Milano e Brescia Francesco Paolo Tronca, che risulterebbe però parte offesa per le millantate affermazioni di influenza di Raineri.

Sotto la lente anche i contatti con Ettore Fermi, storico volto delle infrastrutture alla bresciana, uomo politico di lungo corso e presidente di Metro Brescia per quasi un trentennio, dalla “posa” del primo progetto alla conclusione dei lavori.

ETTORE FERMI NELLE CARTE DEL GIP:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento