Un nubifragio mai visto, poi l'alluvione: in strada acqua alta oltre un metro

Panico in Valle Camonica, tra Angolo Terme e Darfo: strade come fiumi, cantine e garage allagati, centinaia di interventi dei Vigili del Fuoco

Un vigile del fuoco impegnato a Corna di Darfo (fonte: Instagram)

Il maltempo torna a far paura, e soprattutto danni. Un nubifragio forse mai visto in Valle Camonica, almeno in tempi recenti: grandine e tempesta tropicale, ci sono volute meno di due ore per scatenare l'incubo tra Angolo Terme, l'epicentro del disastro, e la vicina Darfo, dove comunque non sono mancati i disagi. Un acquazzone che sembrava non finire mai, e una bomba d'acqua che ha riversato decine di millimetri di pioggia in pochi minuti, facendo tracimare i fiumi, con tutte le conseguenze del caso.

Maltempo e danni: cos'è successo

Strade come fiumi, cantine allagate, alberi abbattuti e frane: in alcune zone, le vie e le case sono state sommerse da un metro e mezzo d'acqua. E' questo il bilancio di una giornata da dimenticare, ma che ha dato il peggio in sé una volta passate le 18. La conta dei danni è ancora in corso, ma si parla di decine e decine di migliaia di euro.

La situazione ad Angolo Terme

Angolo Terme è il paese più colpito. Tragedia sfiorata in località Dezzo, vicino al ponte: il fiume ha esondato e ha travolto una casa dove abitano due fratelli di circa 50 anni. Sommersi da fango e detriti, sono stati salvati appena in tempo: uno di loro è stato trasferito anche in ospedale, per accertamenti, ma per fortuna sta bene. A scatenare il caos il fiume in piena che non è riuscito a trattenere la furia dell'acqua.

E così si contano decine di case e cantine allagate, la Provinciale interdetta al traffico, il ponte chiuso al transito appena in tempo, pochi minuti prima che arrivasse il fiume, e chissà cosa sarebbe potuto succedere se ci fosse stato ancora qualcuno. Per non parlare dei garage, in periferia e pure in centro. Proprio in centro storico, si sono allagati fino a quasi il primo piano gli ex ambulatori vicino alla piazza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione a Darfo

Meno grave la situazione a Darfo Boario Terme, dove comunque non sono mancate le segnalazioni e le richieste di aiuto e intervento. Situazione critica soprattutto nella zona di Via Calatafimi, e Corna di Darfo dove le strade sembravano fiumi. Tra i due paesi si contano almeno un centinaio di interventi in poche ore: in campo, oltre ai Vigili del Fuoco, ambulanze e volontari, la Protezione civile, le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento