Università a Brescia: come orientarsi tra le varie facoltà

Sono due le grandi università presenti a Brescia, che in tutto fanno quasi 20mila iscritti: l'Università Statale, fondata nel 1982, e l'Università Cattolica presente dal 1965

Cosa fare dopo la maturità non è una semplice scelta, molti preferiscono direttamente il mondo del lavoro, alcuni scelgono corsi di formazione o di apprendistato, altri infine decidono di completare la propria istruzione andando all’Università

La scelta della facoltà è un passo di importanza fondamentale nella propria vita; una decisione che va presa per tempo e non all’ultimo momento seguendo magari un amico o un compagno di classe. Ecco, quindi, alcuni consigli che vi aiuteranno nella scelta della Università più adatta.

Quale università scegliere: predisposizioni ed interessi

Il primo elemento da considerare sono le nostre predisposizioni e gli interessi personali. È fondamentale scegliere una facoltà seguendo non solo i nostri sogni, ma anche le nostre attitudini. Qui ci vengono in aiuto i test attitudinali, quiz facilmente reperibili anche online che  permettono di capire quali sono le nostre inclinazioni per un determinato campo e anche i nostri limiti.

Iscrizione all'Università: il mondo del lavoro

Nella scelta della giusta facoltà è importante anche tenere in considerazione il mondo del lavoro. Valutazione non facile, per questo motivo viene in aiuto l’enorme banca dati di AlmaLaurea che riporta la situazione occupazionale dei laureati degli ultimi anni. Dati, suddivisi anche su base geografica, che ci consentono di conoscere quali sono le Università e le lauree più richieste dalle aziende.

Scelta della facoltà: raccogliere il maggior numero di informazioni 

Oggi su Internet o sui numerosi testi dedicati è possibile trovare tutte le informazioni sulle varie facoltà presenti in Italia. Dati di ogni genere come le materie di studio, i laboratori presenti, le attività secondarie, i test d’ingresso e molto altro ancora. Il punto di partenza è il sito del Ministero dell’Istruzione, inoltre tutte le università italiane hanno, ovviamente, dei siti ufficiali che ci permettono di conoscere altre informazioni come, ad esempio, la posizione delle varie sedi e le borse di studio offerte agli studenti. 

Università: porte aperte e tour guidati

L’ultimo passo è una visita all'Università scelta. Le varie facoltà organizzano ogni anno delle giornate “porte aperte” con tour guidati ed incontri con professori, laureandi e laureati. Un contatto diretto utile per valutare le strutture e i servizi offerti, i rapporti con le aziende, stage o tirocini e altro ancora. 

Università a Brescia

L'università più conosciuta, e ovviamente più frequentata, è l'Università degli Studi di Brescia, università statale italiana fondata nel 1982 (il rettore ad oggi è Maurizio Tira). Gli ultimi dati disponibili raccontano di circa 15mila iscritti alle varie facoltà, con circa 600 docenti e ricercatori a cui si aggiungono più di 500 dipendenti tecnici e amministrativi. L'università statale è suddivisa in otto dipartimenti: Economia e management, Giurisprudenza, Ingegneria civile, Ingegneria dell'informazione, Ingegneria meccanica e industriale, Medicina molecolare e traslazionale, Scienze cliniche e sperimentali, Specialità medico-chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica.

Le sedi della Statale

Gli spazi storici dell'università sono dislocati in pieno centro cittadino, nell'area dell'ex convento di San Faustino: qui, oltre agli uffici generali e alla segreteria, trovano posto i dipartimenti di Economia e Giurisprudenza. I dipartimenti di medicina e ingegneria sono dislocati nella zona nord della città, da Via Europa (dove trova posto la sede della macro-area di medicina e chirurgia) a Via Branze, dove invece si trovano i vari dipartimenti di ingegneria.

L'Università Cattolica

A Brescia è presente anche una sede dell'Università Cattolica, università privata di caratura nazionale (con sedi anche a Milano, Piacenza e Cremona, Roma) che conta 42 corsi di laurea triennali, 46 corsi di laurea magistrali, 7 corsi di laurea magistrali a ciclo unico, oltre a corsi di laurea triennali e magistrali anche in lingua inglese e più di 100 master di primo e secondo livello. Il “brand” Cattolica in Italia vale più di 40mila studenti iscritti (a Brescia sono 4mila), di cui circa 10mila laureati ogni anno, e più di 1300 docenti. Il campus di Brescia è stato aperto nel 1965: si concluderanno nel 2020, con un investimento complessivo di 20 milioni di euro, i lavori di realizzazione della nuova sede universitaria. L'offerta formativa bresciana: 7 facoltà e 15 corsi di laurea.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Al volante senza patente: folle fuga contromano, poi tenta di investire i carabinieri

  • Incidenti stradali

    Violento schianto all'incrocio nella notte: tre feriti, due sono giovanissimi

  • social

    C'è una nuova panchina gigante: la vista sul lago e su Montisola è stupenda

  • Cronaca

    Assalto al centro commerciale: vetrina sfondata, colpo al bar da migliaia di euro

I più letti della settimana

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • "Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

Torna su
BresciaToday è in caricamento