ITS Lonato: concluso il primo biennio, 19 gli alunni diplomati

Sono 19 gli alunni dell'Istituto tecnico superiore di Lonato che hanno concluso il primo biennio di studi, e si sono diplomati

Foto da itslombardiameccatronica.it

Si è concluso con successo il primo biennio di corsi dell’Istituto Tecnico Superiore Lombardia Meccatronica di Lonato: sono 19 gli alunni che hanno conseguito il diploma di tecnico superiori per l’automazione e i sistemi meccatronici industriali.

Gli esiti formativi e lavorativi confermano l’alto tasso di occupazione medio, in ambito coerente al percorso di studi, degli ITS: dei 19 diplomati, 14 continueranno a lavorare nelle aziende dove hanno svolto lo stage o l’apprendistato, 2 hanno scelto di intraprendere il percorso universitario e 3 sono attualmente in cerca di occupazione, con diverse offerte già ricevute nei settori di pertinenza.

Stage e lavoro in azienda

Le mansioni di coloro che inizieranno la carriera in azienda variano dal disegnatore meccanico al programmatore di robot, passando per programmatore dei sistemi di automazione, analista dei processi di cicli di produzione, disegnatore tecnico, manutentore elettrico, attrezzista meccanico, cablatore per realtà virtuale aumentata.

Di seguito la lista delle aziende in cui si sono svolti gli stage e gli apprendistati: Iveco, Bonomi Eugenio, Automazioni Industriali Capitanio, Comeca, ARTSANA, Automazioni Industriali, Fabbrica d’Armi Pietro Beretta, Streparava, Ivar, UBR Srl, Rodella Automatic Machine, Meccanica Pi.Erre di Pederzoli R.E.C. Srl, Gnutti Carlo, Aso Siderurgica, DMD Progetti TIESSE Robot, Feralpi Siderurgica, Acciaierie di Calvisano.

Strutture abitative in convenzione per chi frequenta

“I risultati emersi al termine del primo biennio dell’ITS Lombardia Meccatronica di Lonato testimoniano, una volta di più, le straordinarie potenzialità offerte dal sistema degli Istituti Tecnici Superiori – commenta Paola Artioli, Presidente di Fondazione AIB e Vice Presidente di AIB delegata ad Education e Capitale Umano – Proprio per questo motivo è fondamentale che tutti capiscano la validità di una proposta che rappresenta un percorso in grado di garantire un concreto sbocco lavorativo ai giovani, perché consente di ottenere competenze allineate alla domanda grazie anche alla rete di associazioni, imprese e università che li sostengono”.

“Un vantaggio – continua Artioli – per chi vuole frequentare l’ITS di Lonato è inoltre la disponibilità di una struttura abitativa in convenzione per ospitare gli allievi distanti dalle sedi del corso. Concluso il biennio, per i diplomati superiori si possono aprire strade differenti: dall’impiego in azienda con interessanti prospettive di carriera, all’iscrizione a un percorso universitario per far progredire ulteriormente le competenze acquisite, a testimonianza della ricchezza formativa degli Istituti”.

Gli ITS in Italia e in Lombardia

Novità nel sistema formativo italiano, gli Istituti Tecnici Superiori sono scuole avanzate di tecnologia che vanno ad occupare il segmento formativo terziario non universitario (livello V dell’EQF-European Qualification Framework). I percorsi durano quattro semestri (1800/2000 ore), oppure possono durare sei semestri in caso di conseguimento di certificazioni o convenzioni con le università. Al termine degli studi è rilasciato il diploma di Tecnico Superiore, che permette anche l’accesso a concorsi pubblici. I crediti acquisiti sono infine riconosciuti per l’accesso alle professioni di Agrotecnico, Geometra, Perito agrario e Perito industriale, e per il conseguimento della laurea di 1° livello.

L’obiettivo degli ITS – fortemente sostenuti anche dalle imprese – è quello di ridurre il disallineamento attualmente esistente tra le opportunità del mondo del lavoro e l’offerta che il sistema scolastico è in grado di proporre. Gli Istituti si caratterizzano per flessibilità e costante interazione con le aziende, prevedono aggiornamenti periodici di contenuti e didattica, oltre a una consistente quota oraria di stage e tirocini, per trasmettere agli iscritti competenze e capacità professionalizzanti ed operative, necessarie per un ingresso più agevolato nel mercato del lavoro.

Nell'anno scolastico 2018/2019, in Lombardia, sono stati erogati dagli ITS un totale di 60 corsi. Dalla nascita degli ITS al 2017 (ultimo dato disponibile) sono stati formati 1135 tecnici del futuro, pari a circa il 30% del dato nazionale, con 792 diplomati e 600 occupati nel triennio 2013-2016: il tasso di inserimento lavorativo dei diplomati ITS si è attestato al 76%.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ad Maiora": gli universitari bresciani in piazza per celebrare la laurea

  • Scuola di Polizia: a Brescia 238 allievi agenti per il corso della Pol.G.A.I.

  • Scuole materne a Brescia: al via il nuovo anno scolastico per quasi 2.500 bambini

  • Collegio Universitario a Brescia: pubblicato il bando, come partecipare

Torna su
BresciaToday è in caricamento