E la notte si scatena con Jerry Calà e Umberto Smaila

I protagonisti della Milano (e della Desenzano) da bere degli anni ’80 e ’90 di nuovo in pista per festeggiare il loro compleanno al Sestino Beach di Rivoltella del Garda, a ‘casa’ di Puccio Gallo e Yudi Bueno

Mamma che coppia, Jerry Calà e Umberto Smaila. In sella alla loro Delorean targata Maracaibo sono pronti a intraprendere un pericolosissimo viaggio nel tempo e nello spazio, magari ripercorrendo le tappe più salienti – o meglio calienti – della loro infinita carriera, in questo caso musicale. Se fosse il titolo di un saggio breve suonerebbe più o meno così: ‘Dell’intrattenimento’.

Saranno gli ospiti speciali di una serata altrettanto speciale, al Sestino Beach di Rivoltella, lungolago allargato di Desenzano. Tra l’altro il primo e unico locale del Garda che si è permesso di guadagnarsi una serata ufficiale all’Expo di Milano. Ma lasciate ogni speranza voi ch’entrate: la festa è solo su invito, rigorosamente a porte chiuse, anche perché tra note caraibiche e magnum di champagne pare che nel bel mezzo della pista possa apparire uno special guest d’eccezione. Le indiscrezioni vanno più veloci dell’ufficialità: sarà un imprenditore bresciano, ma il suo nome rimarrà top secret, almeno fino alla quarta tequila.

Tutti e tre festeggeranno il loro compleanno nella ‘casa’ che non hanno mai dimenticato: il Sestino di Puccio Gallo e Yudi Bueno, lo ‘spin off’ del locale gardesano che tra gli anni ’80 e ’90 ha davvero rivoluzionato la movida, e non solo a Brescia, ma in tutta Italia.

Al suo interno gravitano ancora i personaggi di un tempo che fu, come l’impeccabile ‘rosario’ italiano pronto ad allietare signore e signorine con rose pregiatissime e lunghe anche mezzo metro, ovviamente previo piccolo omaggio sborsato direttamente dalle tasche degli accompagnatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In alto i calici, miei prodi. Ma che siano calici pieni di bollicine inebrianti, in quei bicchieri così grandi che riempirli è sempre un’impresa, e svuotarli è ancora peggio. Cin cin, cin cin! Riempimi di baci.. Ah, no. Quella è tutta un’altra cosa.. Amicizia lunga, tra Umberto e Jerry: libidine, doppia libidine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

  • Coronavirus, in Lombardia si muore in casa: motivi (e responsabilità) di un fallimento

Torna su
BresciaToday è in caricamento