← Tutte le segnalazioni

Ponte di Legno: al via la X edizione di 'Passi nella Neve'

Da sabato 18 luglio a domenica 23 agosto torna Passi nella neve, la manifestazione che, giunta alla decima edizione, si prefigge lo scopo di ricordare e commemorare le vicende della Prima Guerra Mondiale. Nel Centenario dell'ingresso dell'Italia nella Grande Guerra, e a settant'anni dalla fine del secondo conflitto mondiale, Passi nella neve registra, oltre alla presenza dei Comuni di Pontedilegno e Temù, l'ingresso del Comune di Vezza d'Oglio. Passi nella neve è parte di un più ampio progetto, Adamello Guerra e Memoria, promosso dall'Unione Comuni di Alta Valle Camonica.

Negli anni passati Marco Paolini, Luigi Lo Cascio, Michele Placido, Maria Paiato, Lella Costa, Sergio Rubini, Alessandro Baricco, Erri De Luca, Gioele Dix, Pamela Villoresi, Fabrizio Bentivoglio e Luca Zingaretti, solo per citarne alcuni, hanno raccontato la guerra nei luoghi dov'è stata vissuta, combattuta e sofferta. I tanti appassionati di montagna e di teatro potranno rivivere anche nell'anno del Centenario l'indimenticabile esperienza delle edizioni passate: il lungo cammino, a volte percorso fianco a fianco con amici occasionali, per raggiungere il luogo di spettacolo; lo sfondo delle trincee e dei camminamenti; il silenzio quasi surreale della montagna nelle prime ore del mattino. Altra esperienza che non può mancare in un anno così importante come il 2015 è quella delle narrazioni in cammino, novità di successo dell'edizione 2014: percorsi storico-descrittivi, impreziositi da racconti sui luoghi visitati o da approfondimenti sull'ambiente montano, che l'anno scorso hanno visto centinaia di persone tenere il passo del narratore Davide Sapienza nelle escursioni verso il Rifugio Garibaldi e la Città Morta del Tonale.

L'edizione 2015 di Passi nella neve sarà particolarmente ricca: ai quattro ospiti protagonisti di momenti letterario/teatrali in quota - Aldo Cazzullo, Marco Baliani, Stefano Panzeri e Giancarlo Giannini - si aggiungono quattro narrazioni in cammino con Roberto Mantovani, Davide Sapienza e Franco Michieli, per un totale di otto appuntamenti.

Il primo ospite della rassegna sarà il giornalista e scrittore Aldo Cazzullo, editorialista e inviato speciale del Corriere della Sera, autore di numerosi libri sulla storia e sull'identità italiana. Domenica 26 luglio alle ore 16.30, alle Baite di Vescasa (1640 m. circa) di Pontedilegno, Aldo Cazzullo estrarrà dal suo ultimo fortunatissimo libro, La guerra dei nostri nonni, le pagine più significative per raccontare la vita dei fanti contadini, alternando storie di uomini e di donne, delle nostre famiglie, dolorose, come quelli dei fratelli Calvi, ma anche a lieto fine, come quelle raccolte dall'autore su Facebook. Inoltre, ascolteremo alcune delle pagine più belle tratte da Possa il mio sangue servire, il libro di Cazzullo dedicato alla Resistenza. L'appuntamento vede la partecipazione del Coro ANA di Vallecamonica diretto dal M° Francesco Gheza e le letture di Luciano Bertoli.

Sabato 1 agosto alle ore 11, nel prato della chiesa di San Clemente, a Vezza d'Oglio (m. 1290), Marco Baliani sarà protagonista di La paura, letture e suggestioni tratte dall'omonimo libro di Gabriel Chevallier. Questo straordinario romanzo dedicato alla Grande Guerra, nel 1939, alla vigilia di un nuovo conflitto, fu definito «infamante» e pudicamente ritirato dalle librerie. Marco Baliani porterà il pubblico alla scoperta di un testo diverso da molti altri pubblicati a caldo, non solo per l'insolenza con cui dà voce a ciò che a detta di molti andrebbe taciuto, la paura appunto, ma anche, e soprattutto, per la forza visionaria della scrittura.

Il giorno successivo, domenica 2 agosto alle ore 11 al Corno d'Aola, nei pressi del Rifugio Petit Pierre (Pontedilegno, m. 1920 circa), Stefano Panzeri interpreterà Terra Matta, pièce tratta dall'omonimo libro autobiografico di Vincenzo Rabito, ex bracciante siciliano, ragazzo del '99, che in un italiano inventato attraversa la storia di tutto il Novecento. Un diario personale e al contempo un grande documentario, che restituisce la sensazione di vivere il "dietro le quinte" di avvenimenti che segnano con la loro importanza la nostra storia.

Ad officiare il "rito laico" del grande evento di punta dell'edizione del Centenario della Grande Guerra non poteva che esserci un grande attore come Giancarlo Giannini. Alla Conca della Baracca delle Fortificazioni di Costa di Casa Madre (Pontedilegno/Tonale, m. 2300 circa), sabato 8 agosto alle 8.30, il celebre attore leggerà una riduzione tratta da Taccuino di un nemico di Dario Malini. Giancarlo Giannini darà voce al diario di un giovane soldato tedesco di religione ebraica di cui si conosce solo il nome: Otto. Attraverso la sua coinvolgente scrittura, Otto osserva da vicino alcune grandi battaglie europee, dal fronte francese a quello italiano, ma anche gli struggenti contrasti tra i "paesaggi" di guerra e quelli di una prepotente natura, le terribili realtà del fronte in opposizione agli squarci di vita che sbocciano in mezzo all'orrore. Una passione umana che attraversa quasi cinque anni di guerra, alla fine dei quali, Otto, sopravvissuto, incede stremato ma pieno di fiducia verso quella che sarà la Germania degli orrori.

La partecipazione allo spettacolo è gratuita previo ritiro coupon.

Le narrazioni in cammino aprono e chiudono l'edizione di Passi nella neve dedicata al Centenario della Grande Guerra. Sabato 18 luglio alle ore 8.30, Roberto Mantovani, giornalista e storico dell'alpinismo, guiderà Sul confine i partecipanti dal Passo del Tonale al Passo dei Contrabbandieri, fino al Montozzo.

Davide Sapienza, giornalista, blogger, scrittore, protagonista della prima edizione delle narrazioni in cammino nel 2014, fa il suo gradito ritorno a Passi nella neve. Sapienza accompagnerà il pubblico lunedì 10 agosto alle ore 8 in un'escursione dal titolo Di fronte al mondo: da Gussano di Vezza d'Oglio a Cima Rovaia, un altro imponente complesso militare della Grande Guerra, dove si gode una vista spettacolare e dove sono conservati trinceramenti realizzati con pietre scistose disposte a secco, postazioni circolari, rompitratte e numerosi camminamenti fra le trincee. Mercoledì 12 agosto il ritrovo sempre con Davide Sapienza è fissato alle ore 8.30 da Pontedilegno, poi al Passo del Tonale per arrivare in funivia fino a Passo Paradiso e verso l'attacco del Sentiero dei Fiori, ai piedi meridionali della Punta del Castellaccio. Una narrazione tra Inferno e Paradiso: l'inferno di una prima linea sempre sotto tiro, da abitare in condizioni estreme e il paradiso, quello dei panorami che si aprono verso la Lombardia e il Trentino, oltre a quello di una natura che promette incontri con le tipiche fauna e flora locali. In chiusura dell'edizione 2015 di Passi nella neve, domenica 23 agosto alle ore 8 Franco Michieli, geografo, originale esploratore, tra i più esperti nel campo delle grandi traversate a piedi di catene montuose, sarà la guida da Temù verso La grande muraglia alpina, la più imponente ed eccezionale testimonianza di architettura militare realizzata prima e durante il conflitto mondiale in Alta Valle Camonica, le Bocchette di Val Massa.

Per partecipare a ciascuna narrazione, è necessario iscriversi al costo di 10 euro presso le Pro Loco dei rispettivi comuni, esclusi i costi di utilizzo degli impianti di risalita.

Passi nella neve segnala inoltre due conferenze di approfondimento dedicate a Cesare Battisti, curate da Giancarlo Maculotti, che vedranno protagonista lo storico Stefano Biguzzi. Sabato 1 agosto alle ore 18, all'auditorium municipale di Pontedilegno, si parlerà delle ragioni degli interventisti e dei neutralisti prima e durante la Grande Guerra; alle ore 21, al Centro Sociale di Pezzo, il tema sarà incentrato sull'esperienza di Battisti in Montozzo. Durante entrambi gli appuntamenti, Luigi Ottoni leggerà alcuni brani tratti da lettere dell'eroe trentino scritte sul fronte del Tonale e in Montozzo.

INFORMAZIONI GENERALI da lunedì a venerdì dalle 11 alle 13

tel. 030.3759792 www.passinellaneve.it - info@passinellaneve.it

PROGRAMMA:

Sabato 18 luglio ore 8.30 Pontedilegno

Sul confine - dal Passo del Tonale (m. 1.884) al Passo dei Contrabbandieri (m. 2.680) al Montozzo (m. 2.475 circa)

narrazione in cammino con Roberto Mantovani. Giornalista e storico dell'alpinismo, ha cominciato ad occuparsi di montagna da giovanissimo. Ha diretto per molti anni la Rivista della Montagna, ha lavorato presso il Museo nazionale della montagna, pubblicato una ventina di libri per vari editori, curato l'intera sezione alpinistica di tre successive edizioni della grande enciclopedia La Montagna (De Agostini). Si occupa inoltre di multivision, cinema, mostre, spettacoli teatrali, talk show, festival cinematografici legati alla montagna. Da quattro anni è collaboratore della trasmissione TGR Montagne di Rai2.

ore 8.30 salita al Passo Tonale in Cabinovia piazzale Cida, Pontedilegno

ore 9.00 partenza dal Passo Tonale verso Passo dei Contrabbandieri

dislivello in ascesa 800 m. circa

arrivo previsto al Rifugio Bozzi (Montozzo) ore 13 circa

sosta e pranzo a carico dei partecipanti

partenza verso Case di Viso ore 14.30 circa

livello di difficoltà: medio con attenzioni da porre nelle zone del Passo dei Contrabbandieri

tempo stimato di percorrenza Tonale/Contrabbandieri/Montozzo 4 ore

arrivo a Case di Viso ore 16/16.30 circa

da Case di Viso transfer gratuito per Pontedilegno - zona cabinovia Piazzale Cida

informazioni e iscrizioni:

Pro Loco Ponte di Legno Corso Milano, 37

tutti i giorni dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00

Tel. 331/7148895 info@prolocopontedilegno.it

_____________________________________________________________________________________________________

domenica 26 luglio ore 16.30 - Pontedilegno

Baite di Vescasa (m. 1.640 circa)

Aldo Cazzullo

La guerra dei nostri nonni - Mondadori Editore

con la partecipazione del Coro ANA di Vallecamonica diretto dal M° Francesco Gheza

letture Luciano Bertoli

Dal suo fortunatissimo libro, Aldo Cazzullo estrae le pagine più significative per raccontare la vita dei fanti contadini, i nostri nonni, alternando storie di uomini e di donne, storie delle nostre famiglie. Storie dolorose, come quelli dei fratelli Calvi, o di sofferenza ma anche a lieto fine, come quelle raccolte dall'autore su Facebook. Storie che dipingono un'Italia che dimostrò di essere una nazione nonostante le gravissime responsabilità di politici, generali, affaristi, intellettuali, a cominciare da D'Annunzio, che trascinarono il paese nel grande massacro. Lo stesso paese narrato nell'altro libro di Cazzullo, Possa il mio sangue servire, dedicato alla Resistenza, del quale ascolteremo alcune tra le pagine più belle.

Come raggiungere le Baite di Vescasa

Le Baite di Vescasa (altezza 1.640 m.) si raggiungono a piedi (20 minuti di passeggiata facile) dalla Stazione Intermedia Colonia Vigili della Cabinovia che da Ponte di Legno (piazzale Cida) porta al Passo del Tonale. Il tratto in cabinovia ha la durata di circa 10 minuti. Per l'occasione l'impianto resterà aperto fino alle ore 19.30. Costo biglietto Ponte di Legno - stazione intermedia Colonia Vigili della cabinovia Ponte di Legno-Tonale a/r € 5.50; corsa singola € 4.50.

Il terreno delle Baite di Vescasa non consente di disporre sedie. Dovrai accomodarti sull'erba.

In caso maltempo la manifestazione verrà posticipata alle ore 17.00 presso il Palazzetto dello Sport di Pontedilegno

_____________________________________________________________________________________________________

sabato 1 agosto ore 11 - Vezza d'Oglio

Prato della chiesa di San Clemente (m. 1.290 circa)

Marco Baliani

La paura - dal libro di Gabriel Chevallier, Adelphi

Marco Baliani, grande attore e regista, ci porta alla scoperta di questo straordinario romanzo dedicato alla Grande Guerra che nel 1939, alla vigilia di una nuovo conflitto, fu definito «infamante» e pudicamente ritirato dalle librerie. Un libro unico, diverso da molti altri pubblicati a caldo, non solo per l'insolenza con cui dà voce a ciò che a detta di molti andrebbe taciuto, la paura appunto, ma anche, e soprattutto, per la forza visionaria della scrittura.

Come raggiungere la chiesa di San Clemente

Dal centro di Vezza d'Oglio (m. 1.080), la chiesa di San Clemente (m.1.290 circa) dista circa 60 minuti di cammino a piedi. Il primo tratto del percorso (30 minuti circa) è su strada asfaltata, il secondo tratto del percorso (30 minuti circa dalla frazione Tù -dotata di qualche parcheggio- alla chiesa di San Clemente) è su sterrato senza difficoltà. Il terreno della chiesa di San Clemente non consente di disporre sedie. Dovrai accomodarti sulla superficie prevalentemente erbosa.

In caso maltempo la manifestazione verrà posticipata alle ore 15.00 presso il Centro Eventi di Vezza d'Oglio.

_____________________________________________________________________________________________________

domenica 2 agosto ore 11 - Pontedilegno

Corno d'Aola - Rifugio Petit Pierre (m. 1.920 circa)

Stefano Panzeri

Terra Matta - dall'opera letteraria Terra Matta di Vincenzo Rabito - Giulio Einaudi Editore

produzione Teatro del Buratto

Terra Matta, il libro da cui è tratto l'omonimo spettacolo, è una straordinaria autobiografia. Vincenzo Rabito, un ragazzo del '99, l'ha scritta in sette anni, tra il 1968 e il 1975, con una lingua orale, grezza, infarcita di "sicilianismi". Un diario personale e al contempo un grande documentario, che restituisce la sensazione di vivere il "dietro le quinte" di avvenimenti che segnano con la loro importanza la nostra storia. Andrea Camilleri l'ha definito così: Cinquant'anni di storia italiana patiti e raccontati con straordinaria forza narrativa. Un manuale di sopravvivenza involontario e miracoloso.

Come raggiungere il Corno d'Aola e il Rifugio Petit Pierre

Il Rifugio Petit Pierre si può raggiungere con le seggiovie Valbione e Corno d'Aola aperte dalle ore 8.30.

Costo biglietto Valbione a/r € 5.50; corsa singola € 3.50. Costo biglietto Corno d'Aola a/r € 5.50; corsa singola € 3.50. Costo biglietto Valbione + Corno d'Aola a/r € 9.00; corsa singola € 5.50

A piedi da Pontedilegno per raggiungere il rifugio Petit Pierre parti dal piazzale antistante la seggiovia per Valbione e lungo la comoda strada militare raggiungi prima Valbione (1517 m.) e poi il rifugio compiendo in totale un percorso di quasi 8 chilometri. Percorso facile, tempo medio di percorrenza 3 ore e 30'. Orario di partenza consigliato ore 7.30 del mattino.

Il terreno nella zona del Rifugio Petit Pierre non consente di disporre sedie. Dovrai accomodarti a terra.

In caso di maltempo la manifestazione verrà posticipata alle ore 15.00 presso la Sala Consiliare di Pontedilegno.

_____________________________________________________________________________________________________

sabato 8 agosto ore 8.30 Pontedilegno/Tonale

Costa di Casa Madre - Conca della Baracca delle Fortificazioni (m. 2.300 circa)

Giancarlo Giannini

Taccuino di un nemico - dal libro di Dario Malini, Mursia Edizioni

Non poteva che essere un artista come Giancarlo Giannini a officiare il grande rito laico dell'evento di punta di Passi nella neve nell'edizione del Centenario. A lui il compito di dare voce al diario di un giovane soldato tedesco di religione ebraica di cui conosciamo solo il nome: Otto. Attraverso la sua coinvolgente scrittura possiamo osservare da vicino alcune grandi battaglie europee, dal fronte francese a quello italiano, ma anche gli struggenti contrasti tra i "paesaggi" di guerra e quelli di una prepotente natura, le terribili realtà del fronte in opposizione agli squarci di vita che sbocciano in mezzo all'orrore. Una passione umana che attraversa quasi cinque anni di guerra, alla fine dei quali, Otto, sopravvissuto, incede stremato ma pieno di fiducia verso quella che sarà la Germania degli orrori.

La partecipazione è consentita ai possessori del coupon gratuito (vedi box info).

Come raggiungere la Conca della Baracca delle Fortificazioni a Costa di CasaMadre

Da Ponte di Legno (piazzale Cida) prendi la cabinovia Pontedilegno/Tonale (a/r € 5 - tempo di percorrenza circa 15 minuti), scendi al capolinea del Tonale e portati verso la Chiesetta dei Frati del Tonale (mt 1.800 circa) e poi segui il sentiero indicato, successivamente il segnavia bianco/rosso. Non sono previsti punti ristoro. Provvedi autonomamente al rifornimento di cibo e bevande.

Per il raggiungimento del luogo di spettacolo vale la responsabilità personale

Percorso di difficoltà medio/bassa - tempo stimato di percorrenza: 1 ora e 50'

Il terreno della Costa di CasaMadre non consente di disporre sedie. Dovrai accomodarti sulla superficie prevalentemente rocciosa.

Si segnala per il pubblico la possibilità di trasferimento in elicottero dal Passo Tonale a Costa di CasaMadre. Non si effettuano prenotazioni. Servizio con pagamento in loco. Per persona: 70 € a/r - 40€ a tratta.

In caso di maltempo, la manifestazione verrà posticipata alle ore 11.00 presso il Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno

_____________________________________________________________________________________________________

Lunedì 10 agosto ore 8.00 Vezza d'Oglio da Gussano di Vezza d'Oglio (m. 1.300 circa) a Cima Rovaia (m. 2.530 circa)

Di fronte al mondo narrazione in cammino con Davide Sapienza

Davide Sapienza, giornalista, blogger, scrittore, protagonista della prima edizione delle Narrazioni in cammino nel 2014 ci guida verso un altro imponente complesso militare della Grande Guerra, quello di Cima Rovaia, dove si gode una vista spettacolare e dove sono conservati trinceramenti realizzati con pietre scistose disposte a secco, postazioni circolari, rompitratte e numerosi camminamenti fra le trincee.

ore 8.00 ritrovo in Piazza 4 luglio 1866 a Vezza d'Oglio - trasferimento gratuito con minibus del Comune alla frazione Gussano

ore 8.45 partenza per Cima Rovaia

ore 13 circa arrivo a Cima Rovaia

pranzo a carico dei partecipanti. Non sono previsti punti ristoro

l'orario di rientro a Vezza d'Oglio è libero

dislivello salita m. 1.200 circa - livello di difficoltà: escursionistico E

tempo medio di percorrenza: 4 ore andata da Gussano a Cima Rovaia

in caso di maltempo la Narrazione in cammino sarà posticipata a martedì 11 agosto o verranno date comunicazioni alternative

informazioni e iscrizioni:

Pro Loco Vezza d'Oglio Piazza 4 luglio 1866

tutti i giorni dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 (tranne domenica pomeriggio)

Tel. 0364.76131 proloco@vezzadoglioturismo.it

_____________________________________________________________________________________________________

mercoledì 12 agosto ore 8.30 Pontedilegno da Pontedilegno al Passo del Tonale (m. 1.885) in funivia fino a Passo Paradiso (m. 2.590 circa), poi a piedi verso l'attacco del Sentiero dei Fiori (m. 2.965 circa) alla base meridionale della Punta del Castellaccio

Inferno e Paradiso narrazione in cammino con Davide Sapienza

Mai come in questa Narrazione sarà evidente la dialettica proposta dal titolo: l'inferno di una prima linea sempre sotto tiro, da abitare in condizioni estreme e il paradiso quello dei panorami che si aprono verso la Lombardia e il Trentino e quello di una natura che ci promette incontri con le tipiche fauna e flora locali.

ore 8.30 partenza da piazzale Cida per chi vuole usufruire della Cabinovia Pontedilegno/Tonale per raggiungere il Passo del Tonale

ore 9.30 ritrovo al Passo del Tonale - salita con la Cabinovia Paradiso

ore 10.30 dalla fine della Cabinovia Paradiso verso l'attacco del Sentiero dei fiori

ore 12.30 circa arrivo all' attacco del Sentiero dei fiori

tempo stimato da Passo Paradiso all'attacco del Sentiero dei Fiori: 2 ore circa

pranzo a carico dei partecipanti

l'orario di rientro alla Cabinovia Paradiso o al Passo del Tonale è libero

dislivello da Passo Paradiso all'attacco del Sentiero dei Fiori (m. 350 circa)

livello di difficoltà: escursionistico E, con alcuni tratti ripidi

informazioni e iscrizioni:

Pro Loco Ponte di Legno Corso Milano, 37

tutti i giorni dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00

Tel. 331/7148895 info@prolocopontedilegno.it

_____________________________________________________________________________________________________

domenica 23 agosto ore 8.00 Temù da Temù (m. 1.150 circa) alle Bocchette di Val Massa (m. 2.500 circa)

La grande muraglia alpina narrazione in cammino con Franco Michieli

Franco Michieli, classe 1962, è geografo e originale esploratore, redattore per molti anni delle riviste Alp e RdM, garante internazionale di Mountain Wilderness e tra gli italiani più esperti nel campo delle grandi traversate a piedi di catene montuose e terre selvagge. Ci condurrà in quel luogo lunare dove, tra la Cima Coleazzo e la Cima Bleis di Somalbosco, si dipana un lunghissimo sbarramento difensivo, una vera grande muraglia, la più imponente ed eccezionale testimonianza di architettura militare realizzata prima e durante il conflitto mondiale in Alta Valle Camonica. Ma tutto il tragitto, tra boschi e pascoli ricchi di fiori e funghi, regno incontrastato di cervi e caprioli, è pregevole, così come il panorama che si gode dalle Bocchette: la cresta Castellaccio-Lagoscuro-Payer-Pisgana da una parte e le vette che sovrastano la Val d'Avio dall'altra: Calotta, Salimmo, Adamello, Plem e Baitone.

ore 8.00 ritrovo presso parcheggio in località Orti - frazione di Villa Dalegno a Temù

dislivello m. 1.350 circa

arrivo a Bocchette di Val Massa (mt 2.500 circa) ore 13.00 circa

ore 13.30 pranzo a carico dei partecipanti con possibilità di bivacco a Malga Privisgai

l'orario di rientro a Temù è libero

livello di difficoltà: escursionistico E

tempo medio di percorrenza andata 4 ore e 30 minuti

informazioni e iscrizioni:

Info Point Temù Via Roma, 36

tutti i giorni dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Tel. 0364.94152 info@prolocotemu.net

_____________________________________________________________________________________________________

Passi nella neve segnala

sabato 1 agosto

Stefano Biguzzi

- ore 18 Pontedilegno, Auditorium Municipale

Conferenza: Cesare Battisti "Le ragioni degli interventisti e dei neutralisti prima e durante la Grande Guerra". Lettura di brani delle lettere dell'eroe trentino scritte sul fronte del Tonale a cura di Luigi Ottoni.

In collaborazione con la Biblioteca Civica di Pontedilegno

- ore 21 Pezzo, Centro Sociale

Conferenza: Cesare Battisti in Montozzo. Lettura di brani dalle lettere di Cesare Battisti scritte durante la permanenza al Montozzo a cura di Luigi Ottoni.

In collaborazione con l'Associazione Culturale Scursai

Stefano Biguzzi è l'autore di una delle più poderose e complete biografie dell'eroe trentino giustiziato al Castello del Buonconsiglio il 12 luglio 1916. L'opera di 727 pagine è stata pubblicata da Utet nel 2008.

Incontri a cura di Giancarlo Maculotti

info iscrizioni e ritiro coupon

PER TUTTE LE NARRAZIONI IN CAMMINO Vale la responsabilità personale.

Quota di iscrizione per ogni NARRAZIONE IN CAMMINO: € 10 a persona (con l'esclusione dei costi di utilizzo degli impianti di risalita)

In caso di maltempo verranno date comunicazioni alternative

I coupon gratuiti per l'appuntamento di sabato 8 agosto (Giancarlo Giannini) sono ritirabili a partire da sabato 4 luglio presso

• Pro Loco Ponte di Legno Corso Milano, 37 331 7148895

• Passo Tonale Uff. Informazioni via Nazionale 0364.903838

• Vermiglio (Tn) Ufficio Informazioni c/o Polo Culturale del Comune di Vermiglio 0463.758200

• Temù Info Point via Roma, 36 0364.94152

• Vezza d'Oglio Proloco via Nazionale 0364.76131

• Edolo IAT piazza M. della Libertà 0364.71065

• Capo di Ponte Infopoint Via Nazionale 1 - 0364.42104

• Breno Edicola Edibi via Giuseppe Mazzini 39 0364.21026

• Esine Cartolibreria Lori - via A. Manzoni 32 - 0364.360303

• Darfo B. T. Edicola Sigala/Capitanio via S. Martino 49 - 0364.530799

• Iseo Lalibreria via Duomo, 2 - 030.9822003

• Sarezzo High Dimension Disk via De Gasperi, 4 - 030.800624

• Brescia Libreria Einaudi via Pace, 16/A - 030.3757409

• Salò Biblioteca Civica via Fantoni, 49 - 0365.20338

• Vobarno Biblioteca "La Pigna" Piazza M. Corradini, 6 - 0365.597618

Se risiedi fuori dalla provincia di Brescia - per gli interessati allo spettacolo accessibile ai soli possessori di coupon abitanti fuori dalla provincia di Brescia viene offerta la possibilità di ricevere, tramite posta elettronica, il coupon gratuito da richiedere a info@passinellaneve.it entro e non oltre martedì 4 agosto.

Per informazioni 030.3759792 dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13

Indicazioni importanti per chi sale in montagna

- Parti solo se hai un'adeguata preparazione fisica

- Munisciti di un abbigliamento consono che ti consenta di affrontare i possibili sbalzi di temperatura e il repentino cambio di condizioni meteorologiche

- Non abbandonare i sentieri segnati

- Non dimenticare di rifornirti di cibi e bevande che ti consentano un'alimentazione autonoma

- Riporta i rifiuti a valle

- Collabora a mantenere e proteggere gli ecosistemi, i luoghi di nidificazione e le fonti alimentari, evitando di arrecare disturbo e di provocare danni

- Puoi ammirare, ma non raccogliere, i minerali ed i fossili

- L'accensione dei fuochi viene punita severamente. La negligenza può causare danni irreparabili

- Non danneggiare le attrezzature. Servono a fornire informazioni e ad assicurare riposo e ricreazione

- Mantieni intatta la bellezza di questo paesaggio e rispetta le norme relative alla protezione del territorio

- Le infrazioni alle norme vigenti vengono punite dalle autorità competenti

- Per il raggiungimento dei luoghi di spettacolo vale la responsabilità personale

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
BresciaToday è in caricamento