Esce in libreria "Pelicula", il romanzo distopico di Andrea Cabassi

La copertina di Pelicula

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Rinunceresti alla tua felicità sapendo di non meritarla?

IIn un futuro tecnologicamente non evoluto l'umanità vive una situazione di stallo. Non più crisi, non più guerre, non più problemi: da questa utopia nasce una società dove la gente si crede libera ed è felice, una società manovrata da un'arma invincibile, operatva ventquatr'ore su ventquatro. Un'arma di controllo invisibile chiamata Pelicula.

Ai margini della civiltà, un gruppo di terroristi opera per far emergere la verità, per quanto dolorosa.

***

I fatti narrati in Pelicula sono ambientati nella città immaginaria di Shin Biesse nell'anno 2112. Pur non dichiarando mai un legame esplicito fra le due città, la topografia di Shin Biesse coincide con quella di Brescia proiettata nel futuro (nella storia ha una grande rilevanza la rete metropolitana) e quartieri di questa sono riconoscibili in alcune descrizioni di luoghi del racconto.

***

Andrea Cabassi è nato a Brescia ed è attivo nel web dal 1998; attualmente scrive con regolarità articoli sul mondo della scrittura. Ha pubblicato i volumi Geloso permaloso lunatico e noioso e Matilde danza sulla riva. L'idea di Pelicula nasce a seguito di un'intensa stagione di reading letterari principalmente a Brescia (Istituto Razzetti, Caffè Letterario Un Mondo Di Carta, Star Shop, Gasparo Da Salò, Cafè Univercity, Bookstop ecc.) e provincia.

I più letti
Torna su
BresciaToday è in caricamento