Manerbio: Visita a Ferrara in occasione dell’80° anniversario delle leggi razziali

L’Associazione di Promozione Sociale “Brainstorm” organizza una viaggio a Ferrara in occasione dell’80° anniversario dell’emanazione delle leggi razziali.

Sono state tante le iniziative in questo anno per ricordare una ricorrenza triste, che rappresenta una macchia nella storia del nostro paese. Per anni in Italia cittadini sono stati discriminati per la loro fede religiosa o per le loro origini etniche, con una limitazione della loro libertà sempre più stringente, culminata con la deportazione di tanti, tantissimi ebrei verso i campi di sterminio nazisti.

L’Associazione Brainstorm intende unirsi ai tanti che hanno inteso fare qualcosa per questo anniversario – che rischia purtroppo di essere di terribile attualità - proponendo un viaggio a Ferrara.
Gioiello del rinascimento, questa città emiliana ha conosciuto l’apice sotto il dominio della Famiglia D’Este. A seguito del declino della dinastia e della sua definitiva estinzione, la città comincio un periodo buio. È in questa fase storica che si colloca la costruzione del ghetto e la reclusione di tutti gli ebrei al suo interno. Dal 1627 fino al 1861, anno dell’Unità d’Italia, circa 1500 cittadini ferraresi furono obbligati a vivere al suo interno, senza libertà di movimento e con l’obbligo di stringenti controlli.
Ferrara è stata anche l’ambientazione del romanzo del Giardino dei Finzi-Contini di Bassani, che narra proprio delle vicende della comunità ebraica cittadina sotto la minaccia delle leggi razziali.

Il viaggio prevede la partenza da Manerbio alle ore 07.30 da Piazza Falcone. A Ferrara si realizzano un primo tour, in parte in pullman, dedicato alla scoperta della storia della città, in particolare durante il dominio estense. Dopo il pranzo libero (sarà possibile portarlo al sacco o recarsi in uno dei locali indicati) la visita proseguirà per conoscere i segni e le testimonianze della presenza ebraica in città. Fulcro della visita sarà il caratteristico cimitero ebraico, oltre ad una passeggiata sui luoghi del romanzo di Bassani.

“Crediamo sia importante coltivare la Memoria, anche con iniziative di questo tipo – ha dichiarato Paola Bodini, la responsabile gite dell’Associazione – Ed in un momento storico come questo è imprescindibile non dimenticare cosa è successo, perché non accada mai più. Abbiamo organizzato questo viaggio da tempo, e dopo la scelta della Provincia di spostare il referendum sul ciclo idrico proprio 18 novembre abbiamo rimodulato le tempistiche, così da rientrare a Manerbio per le 20, garantendo a tutti quanti lo desiderino la possibilità di esercitare il proprio diritto di voto”.

Il viaggio si terrà domenica 18 novembre. Le iscrizioni saranno raccolte fino al 6 novembre, chiamando o scrivendo al numero 351 5923222, inviando una mail a viaggi@assocaizionebrainstorm.it oppure compilando il modulo online su www.associazionebrainstorm.it/ferrara.

Costo: 40€ adulti, 35€ fino a 16anni.
E’ necessario iscriversi all’associazione, se già non è stato fatto. L’iscrizione costa 10€, è valida fino al 30 settembre 2019 e include l’assicurazione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

I più visti

  • Lonato: Töt Porsèl

    • dal 6 gennaio al 1 marzo 2020
    • Nei ristoranti aderenti
  • Brescia: laboratorio di teatro sociale alla casa del quartiere

    • Gratis
    • dal 25 settembre 2019 al 27 maggio 2020
    • Casa del Quartiere
  • Bagolino: Carnevale Bagosso

    • Gratis
    • dal 23 al 25 febbraio 2020
    • Centro storico
  • Brescia: "Donne nell’arte, da Tiziano a Boldini"

    • dal 18 gennaio al 7 giugno 2020
    • Palazzo Martinengo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento