Lago di Garda: Festival della Sostenibilità

l 2020 è stato proclamato dalle Nazioni Unite “lnternational year of plant health”, Anno internazionale della salute delle piante; a seguito dell’emergenza Covid19, a cinque anni dal Laudato Sì e dall’accordo di Parigi per l’Agenda 2030, il Festival della Sostenibilità sul Garda 2020 è l’occasione per fare un primo bilancio e strutturare sul Garda attività che si attuino con un approccio sistemico, in collaborazione con Enti, associazioni, aziende e Istituzioni culturali. La sostenibilità è oggi un modus operandi imprescindibile, per vivere il presente e progettare il futuro, è parte del nostro quotidiano in ogni comparto della nostra esistenza, in ogni stagione della nostra vita troviamo delle parole chiave, a casa, sul lavoro e nel tempo libero: meno sprechi, più efficienza, più rispetto per l’ambiente, più salvaguardia per la nostra civiltà. Tutto ciò ci ha resi consapevoli della funzione sociale degli operatori culturali, per l’opera svolta e ancora da svolgere finalizzata a contestualizzare orizzonti presenti e futuri relativi lo sviluppo sostenibile del lago di Garda. Il bilancio di questi cinque anni fa emergere forte la necessità di insistere sulla sostenibilità sociale, per una società più giusta per le nuove generazioni necessita indagare e definire un indice che si integri con gli indici degli altri due pilastri (sostenibilità ambientale e sostenibilità economica). La sostenibilità sociale, sebbene intersechi le dimensioni del benessere, dell'equità sociale, dell'accesso ai servizi sociali e sanitari e all'istruzione, un'equa distribuzione del reddito, buone condizioni di lavoro, uguaglianza dei diritti, buone pratiche, coesione sociale e inclusione, responsabilizzazione e partecipazione nell'elaborazione delle politiche, i servizi di pubblica utilità e l’impatto delle nuove tecnologie sul rinnovamento delle organizzazioni, gli strumenti e approcci innovativi che favoriscono partnership tra cittadini e istituzioni. le agende digitali (Europea, nazionale e regionale), l’uso dei big data, le smart cities, non è finora stata posta sullo stesso piano della sostenibilità ambientale e di quella economica. La sostenibilità sociale è capace di promuovere modi alternativi di pensare, interagire o governare. Con queste considerazioni e a seguito del Covid19, con capacità di resilienza e necessità di sviluppare socialità, abbiamo deciso di realizzare un programma che propone momenti di condivisione e riflessione, consapevolezza e impegno, richiama la partecipazione di coppie e famiglie, giovani e anziani, sia locali che non, attratti dall’autenticità dei luoghi gardesani, dalla genuinità dei rapporti umani, dalla specificità della cultura e delle tradizioni locali. Nasce una nuova forma di accoglienza che coinvolge la collettività in tutte le sue forme per far conoscere la sostenibilità contestualizzata al lago di Garda, numerose sono le possibilità offerte.

Vai al programma completo

Si inizia il 18 giugno alle ore 10 all’Orto botanico Ghirardi con la visita guidata de Gli aperitivi biologici all’Orto, si prosegue alle ore 11.15 con la celebrazione della “Giornata mondiale dell’enogastronomia sostenibile” con degustazioni di prodotti biologici e gardesani, e nel pomeriggio alle 18 incontro all’aperto su “Sviluppo sostenibile e lago di Garda“ a cura della Rete di associazioni per un lago di Garda Sostenibile e in occasione del Quinto Compleanno dell’Enciclica Laudato Sì”, ci sarà la lettura di passi dell’Enciclica e il punto della situazione sul Garda. Il primo fine settimana inizia con “Le Camminate sostenibili sul Garda” , in particolare si visiterà il 20 giugno la Riserva naturale di Manerba, proseguiranno con altri 30 appuntamenti per tutta la durata del Festival, con visite a contesti ambientali poco conosciuti, altri certificati dalla Rete Natura 2000, ai borghi e ai luoghi del Parco alto Garda, dalla Valtènesi, della Lugana, della sponda veneta e trentina. Continua fino al 31 agosto la terza edizione di Paesaggio Garda, l’unico foto contest sul Paesaggio gardesano, la partecipazione è gratuita, aperta a cittadini, fotografi e studenti, le sezioni sono paesaggio antropico, paesaggio naturale ed enogastronomia, regolamento e modulo di adesione sono scaricabili dall’App Garda Sostenibile, il primo premio è un day spa presso la struttura ricettiva n.1 al mondo per l’ospitalità sostenibile, Lefay Resort e spa lago di Garda; le immagini vincitrici delle scorse edizioni fanno parte della mostra “Le bellezze del paesaggio gardesano”. Associazione di Operatori Culturali Gardesani L.A.CU.S.: Lago Ambiente CUltura Storia S.L.: via Cerebotani 6, 25017 Lonato del Garda ( BS) - S.O.: via Valle 16, 25087 Salò (BS) – C.F.: 93016080173 www.lagodigardasostenibile.it - www.gardalacus.it - tel 331 2386503 – mail: i n f o @ g a r d a l a c u s . i t Il Solstizio d’Estate verrà celebrato il 20 e il 21 giugno, dalle 10 alle 17, all’unico Orto botanico del lago di Garda, in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, la Rete degli Orti botanici della Lombardia e il Comune di Toscolano Maderno. Il tema del 2020 è “Stare bene con le piante”, durante la due giorni vi saranno laboratori didattici ed esperienziali, visite guidate e mini percorsi di formazione sulle proprietà di alcune specie vegetali. Il 21 giugno è anche La Giornata mondiale dello Yoga e la celebreremo con lezioni di yoga presso luoghi esclusivi, un appuntamento mattutino e uno serale.

Tutti i fine settimana del Festival, il sabato e la domenica dalle 11 alle 18, l’Ecomuseo delle Limonaie del Garda Pra dela fam è aperto. “I Seminari del Festival” diventano online e propongono la conoscenza della cultura locale e di buone pratiche per la gestione del territorio, valorizzano esempi imprenditoriali di sostenibilità, indagano il rapporto tra la capacità di resilienza delle giovani generazioni e la sostenibilità. Si inizia con il corso di progettazione partecipata #Manerbalab che nasce per il recupero delle ex cave di Manerba, organizzato con la collaborazione del Comune di Manerba del Garda e di un gruppo di docenti dell’Università degli Studi di Brescia, con l’obiettivo di creare un’opportunità di riqualificazione in grado di incidere sulla fruizione della città da parte dei suoi abitanti; le lezioni si svolgeranno il 24 giugno, il 1, 8 e 15 luglio, fruendo della tecnologia Meet di Google, sono gratuite e aperte a tutti, tutti i mercoledì dalle 18 alle 20, il sabato mattina ci saranno laboratori progettuali per i partecipanti. Tra gli appuntamenti online si potranno seguire i video su Instagram di “Sapori Gardesani online”, che prendono spunto dall’unica ricerca di cultura locale sull’enogastronomia gardesana, “Sapori gardesani tra passato, presente e futuro” realizzata da L.A.CU.S. negli anni scorsi; i videoclip presenteranno una serie di menù e ricette storiche gardesane in un contesto di notevole valenza ambientale e paesaggistica, certificata dal PLIS del corridoio morenico del basso Garda presso il Montecorno di Desenzano del Garda, si svolgeranno tutti i martedì, il 23 e 30 giugno, il 07- 14 e 21 luglio, saranno curati dallo Chef Fabio Piceni. Altri appuntamenti de “I Seminari del Festival” si svolgeranno online il 27 giugno con un’intervista ad un imprenditore locale che opera in modo sostenibile per la celebrazione della Giornata mondiale delle piccole e medie imprese, 15 luglio, Giornata Mondiale delle capacità giovanili, con la collaborazione di studenti universitari del gruppo S4S Brescia ( Students for Sustainability), gruppi e associazioni nazionali e internazionali, la Rete scolastica Morene del Garda. Tra i seminari ve ne saranno alcuni all’aperto in cui celebreremo la “Giornata mondiale della Gastronomia Sostenibile” e il 5 compleanno dell’Enciclica Laudato Sì e presenteremo un corso di fitoterapia Le Virtu delle Piante “L’itinerario del Medioevo religioso in Valtènesi” scaturito dalla ricerca realizzata negli anni scorsi con l’Università di Padova e con il prof. Brogiolo e dalla successiva installazione di pannelli multimediali presso le chiese medievali della Valtènesi, verrà presentato ed esposto a Manerba del Garda

Il secondo fine settimana del Festival inizia con “Gli appuntamenti culturali all’Orto”, tutti i sabato due appuntamenti con focus su piante del territorio tra cui l’olivo e gli agrumi, degustazioni biologiche tematiche con l’azienda agricola biologica Frutto del Garda e Levico Acque e l’azienda agricola biologica Montecorno, laboratori didattici ed esperienziali realizzati in collaborazione con l’Università di Milano, la Rete degli Orti botanici della Lombardia e il Comune di Toscolano Maderno. Si prosegue con un progetto che nel 2020 celebra Gardone Città dei Giardini. Tre appuntamenti durante il Festival e ognuno si svolge attraverso una passeggiata tra le strade di Gardone, valorizzando il patrimonio botanico pubblico descritto dal prof. Piercarlo Bellotti nella pubblicazione “Scritti sulla flora del Garda” e quello dei Grandi Giardini Italiani sul Garda con l’inserimento della visita ai Gardini Heller e ai Giardini del Vittoriale. La fruizione di questi luoghi gardesani significativi dal punto di vista botanico e culturale ci accompagnerà per tutta la stagione fino ad ottobre, con un appuntamento ogni quindici giorni; la partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria, riservata ad un massimo di 15 persone, l’evento si svolge con la collaborazione con il Comune di Gardone Riviera, il CARG, la Fondazione Hèller e la Fondazione Associazione di Operatori Culturali Gardesani L.A.CU.S.: Lago Ambiente CUltura Storia S.L.: via Cerebotani 6, 25017 Lonato del Garda ( BS) - S.O.: via Valle 16, 25087 Salò (BS) – C.F.: 93016080173 www.lagodigardasostenibile.it - www.gardalacus.it - tel 331 2386503 – mail: i n f o @ g a r d a l a c u s . i t Il Vittoriale degli Italiani. Il primo appuntamento è per domenica 28 giugno alle ore ore 9.45, gli altri per il 12 e il 26 luglio. Tra le alte proposte ci sono gli “Apertivi biologici all’Orto” con “l’itinerario sensoriale dei profumi e degli odori” che verranno proposti per quattro volte ogni giovedì, sia la mattina che il pomeriggio, per un totale di 24 appuntamenti per la durata del Festival . Ci sarà il progetto “In Cammino a Lonato”, in collaborazione con l’associazione La Polada, una serie di quattro appuntamenti infrasettimanali con camminate nel Centro Storico e tra le colline, per valorizzare risorse storiche e ambientali poco conosciute, dalla Polecra alla Polada, dai borghi agli edifici religiosi. Un’altra nuova proposta è “ConosciAMO Desenzano del Garda”, progetto di ricerca e valorizzazione che indaga e propone attività culturali all’aperto, volte a svelare risorse storiche, artistiche, archeologiche, enogastronomiche e ambientali di Desenzano del Garda. Si parte con il Festival della Sostenibilità che propone a luglio due appuntamenti con cadenza quindicinale relativi la conoscenza de “I luoghi della R.S.I. a Desenzano del Garda”, dalle ore 17 alle ore 19, la passeggiata ha lo scopo di far conoscere una pagina di storia della Desenzano del 900 e sarà curata dal prof. Gaetano Paolo Agnini, già autore di pubblicazioni sul tema e referente per i rapporti internazionali del Centro Studi Martino Martini dell’Università di Trento. La collaborazione con l’associazione Airone Rosso permette di far conoscere un’altra eccellenza ambientale gardesana: l’Oasi San Francesco sita a Desenzano del Garda, che sarà aperta per tutti il mese di luglio con accesso libero e visite guidate gratuite dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30. Le camminate si svolgeranno anche nel parco Alto Garda, con la collaborazione dell’Ufficio Unico del Turismo che proporrà anche visite guidate infrasettimanali, con prenotazione obbligatoria tutti i martedì e i giovedi del Festival all’ Ecomuseo delle Limonaie del Garda Pra Dela Fam e la fruizione contingentata durante il sabato e la domenica dalle 11 alle 18.

A seguito del Covid, viene ridotta all’essenziale la stampa cartacea del programma e per portare a conoscenza degli eventi del Festival puntiamo molto sulla multimedialità. L’utilizzo dell’app Garda Sostenibile permette di avere notizie approfondite sugli appuntamenti del Festival e prenotarli, partecipare al foto contest Paesaggio Garda, scaricare le pubblicazioni di L.A.CU.S. sulla storia medievale e sull’enogastronomia gardesana, quelle di docenti universitari sul turismo e sullo sviluppo sostenibile, godere di vantaggi e benefici per fruire di prodotti e servizi certificati dal protocollo di Garda Sostenibile; tutti coloro che scaricheranno l’app avranno diritto ad un kit di prodotti fitoterapici offerto da PhytoGarda, ritirabile il giovedì e il sabato mattina dalle 10 alle 12 presso l’Orto botanico Ghirardi di Toscolano Maderno. Il gruppo studenti S4S dell’Università degli Studi di Brescia gestirà il profilo instagram Gardasostenibile per far conoscere le iniziative del Festival anche alle giovani generazioni e raggiungere un target variegato sia sulla parte lombarda, sia su quella veneta che quella trentina. La partecipazione dei giovani sotto i 25 anni sarà agevolata da una riduzione sui vari contributi di partecipazione. Tra i partners che hanno creduto nel progetto ricordiamo Caffe Agust , Saottini Auto, Elnòs Shopping Center, mediapartner è Radio Bruno.

Il presidente Luigi Del Prete

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Brescia: "Cinema sotto le stelle" al MO.CA

    • dal 24 June al 30 August 2020
    • Mo.Ca
  • Brescia, cinema all'aperto Arena Centro: programma estate 2020

    • dal 20 June al 29 August 2020
    • Arena del Centro
  • Gardone Riviera: Beth Hart in concerto al Vittoriale

    • 2 August 2020
    • Anfiteatro del Vittoriale
  • Brescia: Sagra degli Arrosticini alla Latteria Molloy

    • fino a domani
    • dal 3 al 5 July 2020
    • Latteria Molloy
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento