Un affare da 13 milioni e mezzo di euro per la Turboden di Brescia

Commessa plurimilionaria per la Turboden di Brescia: verrà realizzato un nuovo impianto (da 13,5 milioni) in Centro America, a San Salvador

Un impianto Orc (foto da turboden.com)

Un affare da 13 milioni e mezzo di euro per la Turboden di Brescia, società del gruppo Mitsubishi Heavy Industries (un colosso che fattura 38 miliardi l'anno, con oltre 80mila dipendenti) considerata tra i leader mondiali nella progettazione, produzione e manutenzione di turbogeneratori Orc, Organic Rankine Cycle.

La nuova commessa arriva dal Centro America: in San Salvador, nei pressi della centrale di Berlìn, verrà realizzato un maxi-impianto di cogenerazione che verrà alimentato con acqua geotermica. E' la prima struttura centroamericana della Turboden, fondata a Milano nel 1980 ma con quartier generale in Via Cernaia a Brescia.

Gli impianti Orc

Le unità Orc sfruttano il calore per la generazione elettrica e termica da fonti rinnovabili, tra cui biomassa, geotermia, energia solare, oltre che dal recupero del calore di scarto da cascami termici in processi industriali ad alte temperature e piccoli cicli combinati a motori o turbine a gas.

L'azienda bresciana ad oggi ha installato più di 300 impianti in 32 Paesi nel mondo, dallo Zambia all'Australia, dalla Turchia al New Mexico, la struttura di più recente costruzione, negli Stati Uniti. La Turboden è stata acquisita dalle industrie pesanti della Mitsubishi nel 2013.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento