Un parco da favola: saune, ristorante e pure una piscina a 30 metri d'altezza

Svelato il maxi-progetto per il nuovo parco termale di Ponte di Legno: investimento iniziale da 20 milioni di euro, in tutto saranno 114 per una gestione trentennale

Venti milioni di euro l'investimento iniziale, addirittura 114 nei prossimi 30 anni: all'orizzonte una cinquantina di nuovi posti di lavoro. Sono questi i numeri del maxi-progetto per il nuovo parco termale di Ponte di Legno, presentato pubblicamente giovedì scorso e che da tempo ha monopolizzato l'attenzione dei paesani (insieme al referendum, sia chiaro).

Un affare pluri-milionario che verrà realizzato dalla Sit, la Società Impianti Turistici presieduta da Mario Bezzi, con progetto firmato dalla Archea di Marco Casamonti, architetto di fama mondiale e che lavora in un gruppo di un centinaio di “colleghi”. Archea ha vinto il concorso di progettazione a cui avevano partecipato altre cinque “archistar”.

Tempi tecnici: lunghi ma non troppo. Entro fine anno infatti sarà pronto il progetto esecutivo, poi nel 2018 (anche se di date precise ancora non ce ne sono) si potrà cominciare a ragionare sui cantieri e sui lavori. Per completare l'opera ci vorranno almeno due anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Tragico infortunio mentre lavora nel bosco, muore papà di tre bimbi piccoli

  • Esce di casa e scompare: ore d'ansia per un bimbo di 10 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia marito e figlie

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

Torna su
BresciaToday è in caricamento