Brescia: aperto il nuovo bando per il servizio civile universale

Lo Scaip, Onlus bresciana con 35 anni di attività nella cooperazione internazionale, accoglie 12 candidature per vari Paesi nel mondo, tra cui la novità delle Filippine.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

E’ aperto il bando per la candidatura al Servizio Civile Universale 2018, che garantisce ai giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti un’esperienza formativa ed educativa di crescita personale. Entro il 28 settembre deve essere inviata la domanda per un impegno che durerà un anno in un percorso dalla forte componente valoriale. Come sempre, i ragazzi saranno adeguatamente preparati dall’associazione per affrontare un percorso che li porterà in Africa, Sudamerica e Asia, oltre all’Italia. “Il Servizio Civile è un periodo lavorativo ma anche e soprattutto un’occasione per incontrare e aiutare altre persone - ricorda Ruggero Ducoli, presidente dello Scaip -. Nonostante l’aggettivo ‘volontario’ sia stato tolto dalla denominazione formale del bando, credo sia l’aspetto focale: il senso della volontarietà e dell’altruismo devono contraddistinguere lo spirito di chi decide di aderire”.

Lo SCAIP mette a disposizione 5 progetti per 12 candidature, suddivise tra il Mozambico (2 posti), il Brasile (8 posti) e, novità di quest’anno, le Filippine (2 posti). Inoltre, tramite il partner SVI, a cui va formalmente indirizzata la domanda, sono disponibili 3 posti in Italia nella sede comune delle tre ong bresciane (SCAIP, SVI E MMI). Sono previsti alcuni incontri informativi aperti al pubblico per orientare i ragazzi a compiere la scelta e a redigere correttamente la candidatura. Oltre alla giornata del 6 settembre all’Informagiovani di Brescia, che ha riscosso un notevole interesse in particolare per le Filippine, le successive saranno il 13 alla Biblioteca di Concesio (alle ore 18 in via Mattei 99) e il 21 settembre a Pavia (presso l’Università degli Studi di Pavia, dalle ore 9:30 alle 16:30 per la Fiera delle Ong/Osc).

Ad oggi hanno già inviato domanda 6 candidati. Ricordiamo che lo scorso anno il bando Scaip ha ricevuto un totale di 40 richieste. Inoltre si ricorda che il Servizio Civile: ha una durata di 12 mesi; prevede, per il volontario, un contributo mensile di 433,86 euro (i volontari all’estero hanno diritto inoltre a un’indennità giornaliera, arrivando quindi a un totale di circa 900,00 euro mensili); prevede un impiego di 35 ore settimanali all’estero e 30 in Italia; è riconosciuto valido ai fini del trattamento previdenziale; prevede un’assicurazione contro infortuni, malattia e responsabilità civile verso terzi; solo per l’estero prevede: il vitto, l’alloggio, i viaggi di andata e ritorno, le vaccinazioni e i visti. I candidati saranno selezionati nel mese di ottobre/novembre, per iniziare il servizio a gennaio/febbraio partendo dalla formazione. I PROGETTI IN SINTESI: Mocodoene - Mozambico Ambito: educazione e tutela infanzia Il progetto mira a migliorare l’accesso al sistema scolastico e contrastare l’abbandono precoce della scuola.

Il problema della tutela dell’istruzione dei ragazzi nell’area di Mocodoene è particolarmente vivo, segnando una scolarizzazione tra i livelli più bassi del Mozambico. La qualità dell’insegnamento è insoddisfacente, sia dal punto di vista dei libri e dei materiali didattici, sia per i docenti che sono scarsamente preparati e addirittura nel 40% dei casi non hanno terminato il ciclo scolastico secondario. Del totale della popolazione locale con più di cinque anni, solamente il 18% ha concluso un qualsiasi tipo di scuola, mentre l’82% non ha mai terminato alcun percorso educativo. Sul territorio di Mocodoene, gran parte degli abitanti è costituito da persone in età scolare (41.800): tale dato dimostra l’urgenza e la necessità di intervenire con attività in appoggio alle istituzioni locali impegnate nel settore dell’istruzione. Fortaleza – Brasile Ambito: educazione e tutela infanzia La tutela dell’infanzia e dell’adolescenza soffre di problematiche particolarmente serie sul territorio di Fortaleza. Il 28% dei bambini e degli adolescenti ha subito violenze fisiche e il 31% ha abbandonato la propria casa a seguito di conflitti interni al nucleo familiare. Partner del progetto sarà il “Centro Educacional da Juventude Padre Joao Piamarta” di Fortaleza (Ceará), che si occupa di attività nel settore della tutela dell’infanzia e della istruzione per oltre 1.770 minori e giovani delle periferie e favelas della zona.

L’obiettivo del progetto è di accompagnare i minori in stato di disagio sociale per favorire l’integrazione sociale e scoraggiare i fenomeni di abuso di sostanze e microcriminalità. Ponta Grossa - Brasile Ambito: educazione e tutela infanzia Per la realizzazione del progetto, lo SCAIP collabora con “l’Instituto Joao XXIII” di Ponta Grossa, un organismo filantropico che opera nel settore dell’educazione e della tutela dell’infanzia: presta assistenza a bambini e giovani in situazione di disagio e li accompagna nella loro formazione umana, sociale e professionale. Il Centro “Joao XXIII” si occupa stabilmente di minori ed adolescenti ospitandone in forma residenziale circa 50 e in forma non residenziale 270 ogni giorno. L’obiettivo del progetto è fronteggiare l’analfabetismo e l’abbandono scolastico; inoltre, scoraggiare i fenomeni di abuso di sostanze e microcriminalità. Uniao da Vitoria - Brasile Ambito: educazione e tutela infanzia Nella sede di Uniao da Vitoria lo SCAIP collabora stabilmente con “l’Instituto Piamarta”, organismo filantropico per il contrasto al disagio giovanile. Qui vengono ospitati minori che provengono dalle periferie sia in forma residenziale che non residenziale per un totale di 248 utenti medi giornalieri.

Il progetto intende promuovere il diritto all’istruzione dei bambini e degli adolescenti della regione, riducendo i rischi psicologici e sociali in un territorio dove il lavoro minorile è molto diffuso a discapito dell’istruzione. Il 19% dei bambini tra i 7 e i 15 anni non frequentano la scuola elementare, oltre il 36% della popolazione vive in situazioni di povertà e il 22% delle madri ha meno di 20 anni. Calabnugan - Filippine Ambito: educazione e tutela infanzia Per il progetto lo SCAIP collaborerà con Isla ng Bata, un’associazione senza scopo di lucro riconosciuta dalla Repubblica delle Filippine. L’obiettivo è provvedere all'accoglienza e all'assistenza delle bambine di strada e di quelle abbandonate e vittime di abuso e sfruttamento sessuale, promuovendo un contesto di accoglienza. Il settore della tutela dell’infanzia e dell’adolescenza soffre di problematiche particolarmente serie sul territorio di Sibulan e più in generale nell'intera Regione. la maggioranza delle donne tra i 18 e i 40 anni ha numerosi figli a carico. Le gravi difficoltà economiche in cui versano molte famiglie rendono difficile, se non impossibile, una corretta e positiva crescita dei bambini.

Per Info: Servizio Collaborazione Assistenza Internazionale Piamartino – SCAIP www.scaip.it serviziocivile@scaip.it Via Collebeato n. 26 - Brescia tel. 030.6950381 Persona di riferimento: Lia Guerrini

I più letti
Torna su
BresciaToday è in caricamento