Da via Veneto alla City: Iginio Massari pronto ad aprire una pasticceria a Londra

In occasione della visita di Jill Morris, ambasciatrice britannica in Italia, da via Veneto spunta la notizia della prossima espansione Oltremanica di Iginio.

Iginio Massari e Jill Morris, Ph: Pierre Putelli, fonte: Facebook

I londinesi, costretti a subire la Brexit (nel referendum la maggioranza votò per rimanere nell'Unione Europea), si consoleranno con le prelibatezze di Iginio Massari.  In occasione della visita di Jill Morris, ambasciatrice britannica in Italia, a Brescia per il festival delle aziende familiari, dalla pasticceria di via Veneto è stata più o meno ufficializzata la notizia della prossima apertura di un negozio targato "Iginio Massari" a Londra. 

Se i figli di Iginio, Debora e Nicola, hanno infatti affermato che il dado è tratto, il "maestro" è stato un po' più cauto. Non semplice scaramanzia, piuttosto desiderio di fare le cose per bene, cercare di evitare gli imprevisti, mettere in atto tutte le procedure affinché l'investimento si trasformi in successo. 

L'apertura della pasticceria londinese di Massari potrebbe avvenire già nei primi mesi del 2020, quando ormai il Regno Unito dovrebbe (in condizionale è quanto mai appropriato) aver concluso la Brexit. L'ambasciatrice, dopo aver assaggiato la torta rappresentante la "Union Jack", non ha potuto che esprimere la propria soddisfazione per i progetti londinesi di Iginio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

Torna su
BresciaToday è in caricamento