Maxi-investimento per un’azienda bresciana: nuovo stabilimento da 8 milioni

Investimento da 8 milioni di euro per la Hipac di Cazzago San Martino: di fianco al quartier generale sorgerà un nuovo stabilimento per la logistica

Maxi-investimento per la Hipac di Cazzago San Martino: oltre 8 milioni di euro per il nuovo stabilimento che verrà realizzato proprio a fianco dell’attuale sito produttivo bresciano, e funzionerà come magazzino e polo logistico. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Il terreno è stato acquisito alla fine dello scorso anno. Il nuovo capannone verrà costruito ex novo, da zero, in un’area industriale edificabile. Alla faccia della crisi di settore, l’azienda risponde con investimenti sostanziosi.

Nata nel 1991, la Hipac è specialista nella produzione di film estensibile in polietilene per l’imballaggio di prodotti industriali. Il gruppo controllo altre due aziende in Europa: la Iberhipac in Spagna e la Hipac Romania. Il mercato di riferimento è soprattutto internazionale.

Nel 2018 il gruppo ha chiuso il bilancio con un fatturato di oltre 61 milioni di euro, comunque in calo sull’anno precedente, e un utile netto di 1,6 milioni. Nei tre stabilimenti, a Cazzago e in Spagna e in Romania, ci lavorano più di 200 dipendenti.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Stroncato dalla malattia, papà di due bambine muore a soli 34 anni

  • Terribile incidente: schiacciato da 15 tonnellate di acciaio, muore padre di famiglia

Torna su
BresciaToday è in caricamento