Crisi nerissima per Grancasa, licenziamenti in vista: annunciati 158 esuberi

Sono 158 gli esuberi annunciati dal gruppo Grancasa, che ha un negozio anche a Desenzano (con una dozzina di addetti): la preoccupazione dei sindacati

Non solo Mercatone Uno nell'occhio del ciclone: a seguito del fallimento decretato dal Tribunale di Milano, sono 20 i lavoratori dello store di Castegnato che sicuramente perderanno il lavoro. Le voci degli ultimi giorni mettono in allerta anche i dipendenti del marchio Grancasa, storico gruppo di casalinghi, arredamento, elettrodomestici e fai da te con 18 negozi in tutta Italia, tra questi anche a Desenzano del Garda, in Via Colombare di Castiglione.

Dunque sarebbero circa una dozzina i lavoratori a rischio anche sul Garda, insomma tutti quelli attualmente occupati nello store desenzanese. Anche loro, forse, sarebbero già nel triste elenco dei 158 esuberi annunciati in tutta la penisola. La conferma purtroppo arriva dalle procedure di licenziamento collettivo già avviate dalle società controllate del gruppo Grancasa: nell'elenco c'è anche la Mercatone di Desenzano Srl.

Le rappresentanze sindacali annunciano lo stato di agitazione: già domenica a Legnano è andato in scena un presidio di protesta, all'ingresso di una delle sedi del gruppo. Così scrive la Cgil: “Nonostante la direzione abbia confermato che a maggio si chiudera con una crescita del 7% rispetto all'anno scorso, è emersa chiara la volontà di procedere ai licenziamenti, dichiarando che è l'unico modo per tentare di salvare l'azienda”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Aperitivi e cocaina: arrestato barista, chiuso il locale

  • Orrore davanti a turisti e passanti: donna si mozza un dito al porto

Torna su
BresciaToday è in caricamento