Morto l’imprenditore Giuseppe Besenzoni: i suoi lavori sugli yacht del mondo

Premiato in Italia, conosciuto in tutto il mondo: morto a 77 anni l’imprenditore Giuseppe Besenzoni

La sede dell'azienda fondata da Giovanni Besenzoni

Alcune delle sue “Luxury Yacht Solution”, che a conti fatti è il mood dell’azienda, sono state esposte addirittura al Museo della scienza e della tecnica di Milano, intitolato a Leonardo Da Vinci: se parliamo della persona, invece, Giuseppe Besenzoni è stato premiato negli ultimi anni sia a Genova e a Palermo, nel 2004 e nel 2008. 

Una figura imprenditoriale di spicco per il lago d’Iseo, ma conosciuto in tutto il mondo: Besenzoni si è spento a 77 anni nell’abbraccio dei suoi familiari. I funerali sono stati celebrati martedì mattina a Sarnico, nella chiesa parrocchiale: lo piangono la moglie Antonietta, il figlio Giorgio (che è Ad dell’azienda di famiglia) e le figlie Alessandra e Fiorella.

Una storia gloriosa

Le origini della Besenzoni Spa risalgono al lontano 1967, più di mezzo secolo fa. Ad oggi l’azienda vende il tutto il mondo, con sedi produttive a Sarnico e Paratico, specializzata in accessori e soluzioni per yacht e nautica di lusso, con più di 100 dipendenti e un fatturato che si avvicina ai 20 milioni di euro. I prodotti della Besenzoni sono stati installati sulle barche dei milionari e dei vip, degli uomini d’affari e di Stato.

Fondata da Giuseppe, che ha lasciato l’azienda in eredità ai figli. Prima di andarsene, all’improvviso, circondato dall’affetto di chi lo amava e da chi lo ha conosciuto e gli ha voluto bene nella vita. Il suo ricordo resterà per sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento