Vista lago nell'ex palazzo nazista: sul Garda un altro albergo extra-lusso

Cantiere già al via per la riqualificazione di Villa Elvira a Gardone Riviera, un tempo sede dell'ufficio stampa dell'ambasciata nazista

Benito Mussolini e Adolf Hitler (foto di repertorio)

Un nuovo albergo extra-lusso sulle ceneri dei luoghi della Repubblica Sociale Italiana: cantiere già al via negli spazi dell'ex Villa Elvira a Gardone Riviera. Lo scrive il Giornale di Brescia: storica villa di delizia, costruita nel XIX secolo e poi ampliata poco più di 80 anni fa, ai tempi della Repubblica di Salò era stata adibita a sede dell'ufficio stampa dell'ambasciata tedesca.

A cavallo tra gli anni '30 e '40 qui lavorava e risiedeva Hans Moller, appunto responsabile dell'ufficio stampa dell'ambasciata: a lui toccava smistare verso la Germania le notizie “prodotte” in Italia dall'agenzia di propaganda Stefani, che aveva sede proprio a Salò.

Anni bui, prima della rinascita: già nel dopoguerra Villa Elvira venne riconvertita in albergo. Si chiamava Hotel Riccio, rimasto operativo per quasi mezzo secolo: un pezzo di storia di Gardone Riviera, con una bellissima vista lago, che ha chiuso per sempre i battenti circa un decennio fa.

Il progetto

In tempi recenti l'ultima e più importante acquisizione: l'ex albergo è stato comprato ormai da qualche anno da un ricco imprenditore originario del Kazakhstan. Fondi dall'Oriente per la sua seconda rinascita: l'obiettivo del milionario kazako è una riqualificazione generale dello stabile, mantenendo fede alle linee originali, con destinazione turistico-ricettiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà un albergo con poche camere, ma tutto extra-lusso: insomma un altro cinque stelle che va ad aggiungersi al lungo elenco, che vale come un record (in tutto il Garda ce ne sono almeno una dozzina, e altri due in arrivo a Salò e San Felice del Benaco). Anche gli uffici comunali hanno confermato la destinazione turistica dell'immobile. Le opere di restyling dovrebbero concludersi entro il prossimo anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

Torna su
BresciaToday è in caricamento