Debiti per 100 milioni di euro, i creditori pronti all’istanza di fallimento

I creditori presenteranno a breve istanza di fallimento per la Finsibi Spa, società immobiliare bresciana fondata nel 1980 (e in crisi dal 2014)

Foto di repertorio

“Una situazione societaria complessa e articolata, e un patrimonio estremamente rilevante e composito”: così si leggeva (ancora nel febbraio del 2014) nel decreto di ammissione del tribunale di Brescia per la richiesta di concordato preventivo presentato dalla Finsibi Spa, società immobiliare fondata nel 1980 (la sede era in Via Solferino) e che proprio in questi giorni dovrà affrontare l'istanza di fallimento presentata dai creditori di doBank Spa, società che si occupa della gestione e del recupero di crediti deteriorati per conto di banche e industrie.

In attesa delle decisioni del tribunale si prospetta un amaro (ma annunciato) epilogo per la storica immobiliare bresciana che venne fondata da Dante Anselmi, e che nel suo carnet di proprietà (quantificato oggi in oltre 90 milioni di euro) può vantare le Case del Sole di Brescia, l'ex acciaieria Pietra tra Via Orzinuovi e Via Dalmazia, perfino la sede della Cattolica di Via Musei.

Nel 2014 venne appunto avviata la procedura di concordato preventivo, per il recupero di un debito di circa 100 milioni di euro. Quattro anni dopo la situazione non si è ancora risolta, e poco più di un mese fa i giudici ne hanno rigettato la richiesta di proroga. E adesso è arrivata l'istanza di fallimento: in tribunale si vedrà.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Giacomo, quando si parla di certe cifre in gioco è quasi impossibile quello che dici.. non si sta parlando di un'aziendina a conduzione familiare..

    • Avatar anonimo di Giacomo
      Giacomo

      Buongiorno Pietro, non parlavo nello specifico, ma dell’abitudine di associare imprenditore fallito=ha rubato i soldi. Nello specifico la suddetta società è ad amministratore unico, quindi manco conduzione familiare, ma conduzione singola...

    • Avatar anonimo di Giacomo
      Giacomo

      Buongiorno Pietro, non parlavo nello specifico, ma dell’abitudine di associare imprenditore fallito=ha rubato i soldi. Nello specifico la suddetta società è ad amministratore unico, quindi manco conduzione familiare, ma conduzione singola...

  • Tanto chi aveva i soldi...li ha fatti sparire... vecchia storia trita e ritrita dei furbetti bresciani

    • Avatar anonimo di Giacomo
      Giacomo

      sai Paolo, a volte le società vanno male per davvero, e ci sono imprenditori che vendono tutto per salvare aziende che hanno costruito In decenni e a cui sono affezionati come fossero figli. A volte semplicemente si sbaglia, come tutti.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Ucciso dai nipoti e messo in un sacco per far sparire il cadavere"

  • Cronaca

    Guida senza patente e scappa dalla Locale, arrestato assessore ai lavori pubblici

  • Cronaca

    Debito non pagato, spara all'ex dipendente: chi è il ristoratore arrestato

  • Meteo

    Un nubifragio mai visto, poi l'alluvione: in strada acqua alta oltre un metro

I più letti della settimana

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

  • Si affaccia alla finestra di casa e precipita per 12 metri: muore bimba di 9 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento