Crac milionario, decine di operai senza lavoro: condannati i dirigenti

Condannati a svariati anni di carcere i dirigenti della storica Fratelli Gervasoni, la fonderia di Castegnato fondata nel 1955 e fallita nel 2009

Foto d'archivio

Ribaltone giudiziario nel processo sul crac della Fratelli Gervasoni, storica fonderia di Castegnato (fondata nel 1955) fallita il 25 agosto del 2009: la Corte d'Appello di Brescia ha infatti condannato i dirigenti del gruppo che invece erano stati assolti nella sentenza di primo grado.

Nel dettaglio, sono stati condannati a 3 anni di carcere sia Aldo Gervasoni, allora presidente del Consiglio d'amministrazione, che i consiglieri Angelo e Giancarlo Gervasoni; 2 anni e 4 mesi la pena per Verusca Gervasoni.

Il processo dopo il fallimento

Oggi come ieri è stato invece assolto Gianantonio Corradini, che all'epoca era il direttore della fabbrica. Sotto la lente degli inquirenti erano finiti gli strani movimenti che per l'accusa avrebbero portato a dissipare il patrimonio dell'azienda, poi fallita (e con decine di operai rimasti senza lavoro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vendite sospette di immobili e trasferimenti milionari di denaro a società collegate avevano acceso i riflettori sulla procedura fallimentare, come conclusa nell'estate di 11 anni fa. In primo grado però erano stati tutti assolti: la seconda parte del processo, qualche anno dopo, ha ribaltato gran parte delle sentenze. A tutti i condannati sono stati interdetti anche i pubblici uffici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento