Una maxi-torre da sette piani svetterà sulla città: investimento da 6 milioni di euro

Proseguono spediti i lavori per il nuovo campus di Cast Alimenti, l'Università del Cibo: tutto pronto entro il 2020. L'investimento supera i 6 milioni di euro

Un render della futura scuola

Una torre alta sette piani, un invesimento da oltre 6 milioni: il conto alla rovescia è ormai d'obbligo per il nuovo campus di Cast Alimenti, acronimo di Centro Arte, Scienza e Tecnologia dell'alimento, la celebre “Università del Cibo” che da più di 20 anni, dal 1997, prepara e “sforna” (nel vero senso della parola) i talenti culinari di domani. E' notizia di poche settimane anche l'accordo per una partnership in India.

La struttura intanto prende forma, come scrive il Giornale di Brescia. Sorgerà in Via Serenissima, di fianco allo storico quartier generale: di certo l'opera più attesa è la maxi-torre alta sette piani, che svetterà sui capannoni circostanti. All'interno della torre, al quinto piano, verrà realizzato anche un orto hi-tech, a bassi consumi e ad altissima tecnologia.

Il progetto e i tempi tecnici

Ci vorranno pochi mesi per completare le opere edili, forse già entro le estate, e poi altri sei mesi circa per gli immancabili ultimi ritocchi. Salvo imprevisti, il nuovo campus di Cast Alimenti potrebbe essere definitivamente operativo entro le prime settimane del 2020.

L'investimento complessivo supera i 6 milioni di euro. All'interno del campus troveranno posto almeno una ventina di aula e laboratori, postazioni di lavoro singole e di gruppo, un ristorante attrezzato, uno spazio dormitorio che potrebbe ospitare fino a una cinquantina di alunni.

La scuola

Investimento in formazione, investimento in futuro: Cast Alimenti, fondata nel 1997, è l'unica scuola in Italia che offre corsi specifici per tutti i cosiddetti “mestieri del gusto”. Si rivolge sia ai giovani che ai professionisti affermati: grande attenzione viene data ai prodotti tipici del Made in Italy. Il direttore, nonché fondatore e presidente, è Vittorio Santoro: tra gli storici fondatori meritano di essere citati l'imprenditore Franco Foglio e lo chef Iginio Massari, tra l'altro ancora oggi presidente onorario della scuola.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • bello

  • Questo progetto merita x i nostri ragazzi w la buona cucina !!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sette chilometri di percorso nei boschi: ecco la ciclabile della Valgrigna

  • Cronaca

    Si tocca le parti intime davanti a una ragazza: preso dopo tentativo di fuga

  • Cronaca

    Una scomparsa improvvisa: addio a un giovane pizzaiolo

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 19 al 22 aprile: i migliori eventi del weekend di Pasqua

I più letti della settimana

  • La terra trema nel Bresciano: scossa di terremoto nella notte

  • Drammatico frontale tra auto, donna muore in un groviglio di lamiere

  • Stroncato da un male incurabile, muore in pochi mesi: lascia moglie e giovani figli

  • "Come un terremoto": tremano le case e la scuola, paura a San Bartolomeo

  • "Sporchi il sedile se appoggi le scarpe", anziano aggredito e picchiato sul bus

  • Cercasi gestore per il chiosco del parco: bastano 250 euro al mese

Torna su
BresciaToday è in caricamento