Brescia: presto un tavolo in Regione sulla crisi Caffaro

Per i sindacati, restano ancora due mesi prima della chiusura

Presto si aprirà un tavolo istituzionale sulla crisi dell'azienda chimica Caffaro Brescia Spa, al quale parteciperanno gli assessori competenti della giunta della Regione Lombardia, i vertici aziendali e i sindacati.

La notizia è stata data oggi dagli stessi rappresentanti dei lavoratori, durante l'audizione in commissione Attività produttive del Consiglio regionale.

"Oggi è arrivata la lettera di risposta alla richiesta che avevamo fatto alla Regione di aprire un tavolo istituzionale", hanno detto i sindacalisti, che hanno ricordato che restano solo due mesi di tempo a disposizione prima che si chiuda.

Gli assessori competenti per il caso di questo stabilimento (conosciuto anche perché le sue attività produttive precedenti hanno inquinato l’area circostante) sono Valentina Aprea al Lavoro, Mario Mantovani alla Salute, Mario Melazzini alle Attività produttive e Claudia Maria Terzi all’Ambiente.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento