Da Salerno a Mompiano: la pizza rossa di Ciro compie 40 anni

I primi 40 anni della pizzeria da Ciro di Mompiano: il ricordo di un pezzo di storia bresciana, emigrato da Salerno per amore della bella Rita, in quello che un tempo era considerato "un covo di comunisti"

Spesso si usa dire che gli anni passano veloci, e che dunque è meglio lasciare un segno. In un modo nell’altro il pizzaiolo Ciro un segno l’ha lasciato: la sua storica bottega, la pizzeria di Mompiano, un posto nel cuore dei bresciani se l’è già ritagliato.

Quarant’anni di attività, tondi tondi, e una storia cominciata proprio nel dicembre del 1973. Immigrato dell’Italia che a quei tempi cambiava velocissima, da Salerno a Brescia con biglietto di sola andata. In mezzo ci si è messo il cuore, come spesso accade, e la moglie Rita conosciuta sulle spiagge campane.

Una storia nella storia, il suo impasto era conosciuto come la “pizza rossa”. E non per il pomodoro scintillante, ma perché le mura sono tutt’oggi di proprietà della Cooperativa dei Lavoratori.

E 40 anni fa, quando la politica era un pochino più serrata, il suo locale era considerato “un covo di comunisti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento