ViKC: la cover bresciana per rivoluzionare il mondo degli smartphone

Conto alla rovescia per la campagna di raccolta fondi di ViKC, piccola start up bresciana con base a Flero che presenterà al mondo un proiettore per tastiere virtuali, per smartphone iOS e Android

Save the Date: 18 dicembre 2015. Sarà il giorno in cui la piccola ViKC – start up bresciana con base a Flero – lancerà sul web una campagna di raccolta fondi, o meglio 'crowdfounding', sul portale KickStarter: obiettivo 150mila euro, per cominciare a produrre in larga scala un nuovo proiettore – e che verrà inserito direttamente nella cover – per smartphone con software iOS (iPhone) o Android (Google).

Il progetto è questo, raccontato in anteprima su thunderclap.it direttamente dai produttori: l'idea è quella di rendere sempre più facile digitare i tasti sul proprio smartphone. Come? Con una cover e un'app, la prima “perfettamente integrata” con il cellulare, e che potrà proiettare una “tastiera laser” sul piano di lavoro, che sia una scrivania o un tavolino purché non sia riflettente.

La app riconoscerà quanto viene digitato, e lo proietterà sullo schermo. “Potrai scrivere documenti, email, messaggi, tweet, insomma tutto quello che vuoi e dove vuoi – raccontano ancora i 'gnari' su thunderclap.it – e la tastiera virtuale non potrà che renderti la vita più facile”.

Le immagini parlano da sole, per ora. “Il futuro è adesso”, questo il motto di ViKC. “Siamo un piccolo gruppo di 'tech addicts', e crediamo che ViKC (Virtual Keyboard Cover) possa farsi riconoscere alla grande nel mondo degli smartphone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento