Nel caffè il profumo della storia: "offerta libera" per la gestione del bar

Pubblicato martedì il bando per la gestione della caffetteria del museo di Santa Giulia: contratto da aprile a settembre, proroga (forse) fino al febbraio 2017. Aprirà in occasione della mostra di Christo

Un bando “a offerta libera” per la gestione del bar dei musei di Santa Giulia. Lo scrive il Corriere Brescia. Una caffetteria, per la precisione: pronti a servire bibite e panini in occasione della mostra di Christo, l'esposizione dei suoi “Water Project” che anticiperà poi l'evento vero e proprio, in quel del lago d'Iseo.

Offerta libera, e dunque gara al rialzo, ma in tempi strettissimi: il bando è stato pubblicato martedì, il termine ultimo è il 31 marzo. Nei dettagli si tratta della gestione della caffetteria di Santa Giulia, dal 6 aprile al 18 settembre. In caso di ritardi burocratici il tempo di aprire è prorogato a fine mese.

La scadenza del contratto, appunto, il 18 settembre. Ma non si esclude una proroga fino al 26 febbraio del 2017, e poi via di nuovo bando ma per “la gestione di tutti i servizi del museo, bar incluso”.

Il pacchetto completo: la caffetteria si trova nei locali al primo pieno del museo, per circa 200 metri quadri di spazi tra cui 60 all'esterno, in terrazza. Curiosità: si dovrà essere pronti a preparare i catering per gli eventuali vernissage. Ma poi al bar non si potrà vendere nulla di cucinato: solo cibi preconfezionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

Torna su
BresciaToday è in caricamento