Azienda bresciana dopo (quasi) mezzo secolo venduta ai giapponesi

Shopping dagli occhi a mandorla nel cuore della pianura bresciana: la Sace srl di Torbole Casaglia è stata acquisita dalla Toyota Material Handling. Fondata nel 1971, la Sace ha 35 dipendenti

Foto di repertorio

Shopping dagli occhi a mandorla nel cuore della pianura bresciana. La Toyota Material Handling Italia ha infatti acquisito la Sace srl di Torbole Casaglia, azienda specializzata nella vendita e noleggio di carrelli elevatori, e che nel tempo ha acquisito competenze anche nella progettazione e nell'arredo di magazzini, uffici e officine.

Niente di nuovo sul fronte globale: la concentrazione delle aziende è una tendenza storica del capitalismo. In soldoni: pesce grosso mangia pesce piccolo. La Sace srl non chiuderà, anzi: potrebbe crescere e migliorare grazie alla nuova regia internazionale.

Fondata nel 1971 da Alberto Panni e dalla moglie Liviana Pasquino, la Sace ad oggi conta 35 dipendenti e un fatturato di 6 milioni di euro. E l'acquisizione da parte della Toyota Material Handling Italia è ormai cosa fatta.

Il gruppo italiano vanta 6 sedi e un centinaio di concessionarie, 1300 dipendenti e 200 milioni di euro di fatturato. Il gruppo europeo si contende invece il primato continentale come costruttore di macchine per la movimentazione di magazzino, transpallets e carrelli elevatori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

Torna su
BresciaToday è in caricamento