Un affare da 1300 dipendenti: azienda bresciana venduta per 50 milioni di euro

Il via libera dell'antitrust ha definitivamente "sganciato" l'acquisizione della Redaelli Tecna da parte degli austriaci della Teufelberger: un affare da 50 milioni di euro, nasce un colosso da 1300 dipendenti

Affare milionario tra Valtrompia e hinterland: shopping austriaco in terra bresciana. L'azienda Teufelberger, spacialista nella produzione di funi d'acciaio e cavi in fibra, a seguito del via libera dell'Antitrust ha potuto così concludere l'acquisizione del gruppo (anche) bresciano di Redaelli Tecna. L'investimento supera i 50 milioni di euro.

Ne nasce un piccolo “colosso”: l'acquisizione mette insieme due grandi aziende di settore, dando vita a uno dei principali produttori di funi al mondo, con 1300 dipendenti e un fatturato aggregato (dati aggiornati al 2016) di 240 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo convinti che le nostre aziende si completano l'un l'altra, perfettamente – ha detto Florian Teufelberger – Due grandi aziende che hanno creato un'entita corporate senza confronti, destinata a diventare leader del mercato globale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

Torna su
BresciaToday è in caricamento