Joint venture in Qatar, affare milionario per le armi della Beretta

La Beretta Holding ha siglato un accordo per l'avvio di un nuovo stabilimento a Doha, attrezzato per produrre armi leggere (pistole e fucili) per le forze governative del Qatar

La notizia della nuova joint venture di Beretta in Qatar per la produzione di armi leggere arriva a pochi mesi dalla pesante frattura nel mondo arabo, che ha visto diversi Paesi del Medio Oriente emettere pesanti sanzioni economiche nei confronti del governo di Doha, appunto in Qatar, accusato di “finanziamento e sostegno” a gruppi terroristi legati a Isis e Al Qaeda.

Ancora in Qatar intanto è stata inagurata la Dimdex, la fiera internazionale della Difesa (per non dire delle armi) a cui parteciperà anche il ministro italiano Roberta Pinotti. Una grande vetrina mondiale su cui riecheggia l'eco dell'accordo tra Beretta Holding e Barzan Holdings per l'avvio di un progetto industriale comune, per dotare le forze governative qatarine di armi da difesa leggere con tecnologie d'avanguardia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • "Come un fiore, hai perso i tuoi petali": l'ultimo saluto al piccolo Daniele

  • Una vita per la famiglia e l’azienda, morto l’imprenditore Ottavio Ghidini

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento