Tre ristoranti bresciani tra le migliori "Osterie d'Italia"

Tutto pronto per l'edizione 2017 di Osterie d'Italia, la guida curata da Slow Food definita come "il sussidiario del mangiarbere all'italiana". Sono tre i locali bresciani che si sono meritati la "Chiocciola"

Tutto pronto per l'edizione 2017 di Osterie d'Italia, la guida curata da Slow Food e che viene raccontata come “il sussidiario del mangiarbere all'italiana”. Curata da Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, al suo interno nasconde ben 1570 locali segnalati e recensiti: di questi sono solo 263 quelli che si sono meritati l'ambito riconoscimento della “Chiocciola”. Sono tre le “chiocciole” bresciane.

Gli altri numeri: dei 1570 locali segnalati si contano 199 “locali del buon formaggio”, 375 locali celebri per i vini, 479 dotati di orto di proprietà, 428 con menu vegetariano, 277 locali con alloggio. Rispetto al 2016 sono 153 le nuove segnalazioni: tra queste anche la Trattoria del Muliner di Iseo.

Osterie d'Italia, nel vero senso della parola: menu della tradizione e a costi contenuti. La maggior parte dei ristoranti censiti offre menu che infatti non superano i 35 euro. “Abbiamo scelto di non inserire i ristoranti che per costi, spirito e proposte in carta non rappresentano il concetto tradizionale di osteria”, raccontano i due curatori.

I BRESCIANI PREMIATI:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento