Lardo, spuma di parmigiano e gelato: è bresciano uno dei migliori pizzaioli del mondo

Medaglia di Bronzo ai campionato Mondiale della pizza per Roberto Minelli, titolare della pizzeria Prati Verdi di Pontoglio. Ha conquistato la giuria con una pizza in teglia davvero fantasiosa

Roberto Minelli sul podio del Campionato Mondiale della pizza

Bellissima da vedere, buonissima da gustare: la pizza preparata dal bresciano Roberto Minelli, con l'aiuto dello chef Michele Lasco, ha conquistato l'ambito podio del Campionato Mondiale della Pizza di scena la scorsa settimana a Parma.

Un terzo posto che non ha certo stupito il titolare della pizzeria 'Prati Verdi' di Pontoglio, che è ormai un habitue delle medaglie e dei premi: nel 2016 si era classificato secondo, nel 2017 aveva invece conquistato l'oro nella categoria Piazza a 2, sempre in tandem con il cuoco bresciano, e amico, Michele Lasco.

Quest'anno il 40enne, cresciuto tra impasti e forni a legna, ha deciso di gareggiare nella categoria pizza in teglia, distinguendosi tra gli oltre 70 concorrenti provenienti da tutto il mondo, perfino dal Giappone. In soli 30 minuti è riuscito a preparare una pizza che fa davvero venire l'acquolina in bocca.

Tanti, tantissimi, gli ingredienti: base rigorosamente bianca, farcita con lardo iberico, crema di Topinambur e Mandorle po, mozzarella, arrosto di spinacino e una spuma di parmigiano reggiano. Il tocco finale è da artisti: velette di parmigiano per dare tridimensionalità, gelato gourmet al rosmarino e un'emulsione di dragoncello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento