"No ai profughi". La Lega blocca la statale 42 di Vione

La conferma che 8 profughi saranno ospitato a Vione ha fatto esplodere il malcontento del Carroccio che ha organizzato ieri sera un presidio, alla presenza del segretario Caparini, che ha portato anche al blocco della SS42. "Basta clandestini, basta Prefetti", ha scandito il segretario

VIONE - La conferma dell'arrivo a Vione di 8 profughi ospitati in frazione Stadolina ha mandato su tutte le furie i rappresentanti della Lega Nord,che ieri in serata si sono riuniti in presidio nella stessa frazione - con circa 500 manifestanti - e hanno bloccato per circa mezz'ora la Ss42, creando non pochi disagi al flusso del traffico.

La vicenda muove dalla partecipazione al bando per l'accoglienza di profughi da parte del titolare di un immobile sfitto nella frazione Stadolina, bando che prevedeva di ospitare 38 migranti.

Troppi, secondo i sindaci della zona che si sono appellati anche al Governo, ottenendo che il numero scendesse a otto. 

Comunque eccessivi per il Carroccio: il segretario provinciale Davide Caparini, originario di Vezza d'Oglio, si è schierato dalla parte dei suoi conterranei - preoccupati per le ricadute sul turismo - al grido di "Basta profughi, basta Prefetti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento