Rapina da incubo nel Bresciano: padroni di casa aggrediti dai ladri

Rapina da incubo per una coppia di anziani bresciani, a Villa Carcina: si sono trovati faccia a faccia con i ladri nella loro abitazione, mentre festeggiavano un compleanno con una coppia di amici

Rapina da incubo per una coppia di anziani bresciani: si sono trovati faccia a faccia con i ladri nella loro abitazione, in Via Quistini a Villa Carcina. Stavano festeggiando un compleanno insieme ad una coppia di amici, hanno sentito dei rumori assordanti, nessuno dei quattro pensava che i rapinatori potessero essere proprio in quella casa. E la serata termina con una violenta collutazione.

Sono circa le 22.30 quando i malviventi entrano in casa. Per farlo hanno utilizzato una panchina del parco dell'asilo trovata all'esterno, utilizzata come improvvisata scala, come un “trampolino”. Entrano dopo aver forzato la finestra, e puntano dritto alla cassaforte.

Qui cominciano a lavorare con un flessibile (i banditi sono in tre) mentre i padroni di casa e la coppia di amici sono seduti fuori, in veranda. Forse l'incredulità, sentono un rumore fortissimoe pensano ai ladri. Ma non sospettano che siano a pochi passi da loro, appena dentro casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento