Importunata e insultata sul bus, ragazzina risponde con lo spray urticante

Un viaggio agitato mercoledì pomeriggio sull'autobus Brescia-Chiari: una ragazza di poco più di 20 anni ha reagito agli insulti di un 60enne pregiudicato

Importunata sul bus, scoppia una lite per futili motivi: la ragazza si difende un po' troppo e manda un pregiudicato bresciano in ospedale. Tutto è successo mercoledì pomeriggio in Via Dalmazia, sul pullman di linea della Brescia-Chiari: erano circa le 17.30 quando una giovane marocchina di poco più di 20 anni sale sull'autobus.

Sarebbe stata subito infastidita (a distanza) da un 60enne, e come detto, per futili motivi: lei le avrebbe risposto, e lui ancora a replicare, finché la situazione non sarebbe rapidamente degenerata pure con qualche insulto a sfondo razziale.

E' in quel momento che la giovane estrae la sua “arma”, una piccola bomboletta di spray al peperoncino che viene appunto spruzzato sul volto del 60enne. Attimi di panico subito risolti dal pronto intervento dell'autista del bus, che prima ha fermato il mezzo e poi ha allertato il 112.

In pochi minuti sul posto una pattuglia della Polizia di Stato, che ha ristabilito la calma: la situazione si è risolta senza querele di parte o altro, la ragazza ha proseguito il suo viaggio e il 60enne, comunque già noto alle forze dell'ordine, è stato accompagnato in ospedale alla Poliambulanza, ma solo per accertamenti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento