Paura e delirio sull'autobus: insulti e minacce, poi si scatena la rissa (tra sole donne)

Coinvolte tre donne nella zuffa dell'autobus di Via Cefalonia: denunciata una signora bresciana che senza motivo ha insultato e aggredito due giovani cubane

Non è chiaro il motivo del suo improvviso raptus di follia: forse la frustrazione di una vita intera da insoddisfatta, in attesa di uno sfogo, come spesso accade in casi come questo. Ma saranno le forze dell'ordine a ricostruire la vicenda nei dettagli: tutto è successo mercoledì pomeriggio sull'autobus che in quel momento stava transitando in Via Cefalonia.

Lo scrive il Giornale di Brescia: le protagoniste della zuffa sul pullman sono tre donne, la prima è una bresciana (quella che avrebbe aggredito le altre, e già denunciata) e le altre due giovani cubane, ma da tempo in Italia, di 31 e 36 anni.

Insulti e indifferenza

Non è chiaro il perché tutto sia cominciato: sta di fatto che a detta dei testimoni la donna italiana avrebbe cominciato a insultarle pesantemente non appena salite sull'autobus. “Puzzate di straniero, siete solo delle ladre bastarde”: questo quanto avrebbe riferito la donna. Sotto shock i passeggeri sul pullman, o forse soltanto indifferenti: nessuno è intervenuto anche quando la situazione stava degenerando. 

Soltanto un passante ha rotto gli indugi, mentre il pullman si era già fermato per il caos al suo interno: “Appena ho visto cosa stava succedendo mi sono fermato e sono intervenuto, chiedendo alla signora di smetterla, dicendo che stava sbagliando. Ma lei ha cominciato a offendere anche me, dandomi del 'barbone' e dicendomi 'vai a lavorare'. La situazione era già molto tesa, e ho preferito non reagire”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'autobus si scatena la rissa

La situazione in effetti degenera: tra le tre donne si scatena una vera e propria colluttazione, la signora bresciana tenta di strappar loro la borsetta e poi fuggire, viene bloccata sulla porta dal conducente del bus che non fa scendere più nessuno. Poi arrivano i soccorsi e la Polizia: le due giovani straniere vengono accompagnate in Poliambulanza, dove saranno medicate. Niente di grave: ne avranno per pochi giorni.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento