Dipendenti-schiavi al ristorante: pagati 5 euro in nero, sorvegliati da telecamere

Denunciato un imprenditore di Verolanuova, titolare di un noto ristorante: al suo interno ci lavoravano cinque dipendenti in nero, pagati meno di 5 euro l'ora

Foto di repertorio

Per gli uomini del Nil, il Nucleo ispettorato del lavoro dei carabinieri, l'imprenditore sfruttava i suoi dipendenti approfittando del loro stato di bisogno: erano tutti in nero, e quindi senza alcun contratto, pagati meno di 5 euro l'ora e addirittura videosorvegliati, ripresi in ogni attimo del loro lavoro da un impianto di telecamere. Il proprietario del ristorante, un locale di Verolanuova, è stato denunciato per capolarato aggravato: alle sue dipendenze cinque lavoratori, nessuno di loro assunto con regolare contratto.

E questo è soltanto uno dei tantissimi interventi che dall'inizio dell'anno i carabinieri del Nil stanno portando avanti in tutta la provincia: una vasta operazione di controllo che solo a gennaio ha permesso di verificare le condizioni di 56 lavoratori, di cui 12 sono risultati in nero, con sanzioni penali e amministrative alle aziende per oltre 40mila euro, e la sospensione di tre attività imprenditoriali.

Controlli in tutta la provincia

In totale sono più di 20 le ispezioni in tutta la provincia di Brescia. A Breno un'azienda edile è stata multata per oltre 100mila euro, con la contestuale sospensione dell'attività di cantiere. Il motivo: gravi violazioni in materia di sicurezza, tra cui gru e ponteggi. Al cantiere gli operai stavano lavorando alla realizzazione di un  nuovo supermercato.

Altre attività ispettive hanno riguardato alcune case vacanze gestite in regime di multiproprietà nella zona di Ponte di Legno: anche in questo caso sono state riscontrate violazioni in materia di sicurezza sul lavoro e ovviamente personale in nero.

Nelle ultime settimane di controlli sono stati passati al setaccio e ispezionati anche bar e ristoranti, autolavaggi e benzinai, attività lavorative specifiche nel settore della logistica. Le aziende beccate con lavoratori in nero sono state temporaneamente chiuse, e poi riaperto dopo la regolarizzazione dei dipendenti, con un contratto di lavoro di almeno tre mesi, e il pagamento di una multa salata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Bel figlio di puttana

  • Ristoratori ed albergatori, peggior razza criminale al mondo

    • Addirittura?Non esageriamo, che di delinquenti avidi ne è piena ogni categoria umana.

  • purtroppo in Italia, paese che notoriamente tutela la peggior feccia della terra ((di qualunque razza esso sia ) e nn quei pochi disperati onesti sempre esposti a mille pericoli, applica la questione della privacy, solo quando fa comodo, dunque spesso a singhiozzo e quando si fa è solo per TUTELARE il delinquente, magari perchè rispettato o temuto dalla collettività !! ditemi voi se questi sono comportamenti degni di una nazione civile che vuole davvero voltar pagina ed abbandonare FINALMENTE le sue arcaiche abitudini !!

  • mettere il nome del locale e non un locale di verolanuova.mi dispiace per i suoi dipendenti anche se pagati una misera però al proprietario le sta bene spero solo che la multa sia bella tosta...che gente!!

    • D'accordo! Specialmente per difendere i ristoratori Onesti di Verolanuova! Basta esagerare con la privacy che protegge solo i disonesti.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzo scomparso, tragico epilogo: trovato morto in mezzo ai boschi

  • Cronaca

    Allarme ambientale dopo il rogo dei rifiuti: vietato raccogliere frutta e verdura

  • Cronaca

    Un volo di 500 metri prima di morire: la terribile tragedia di Claudio

  • Cronaca

    Rapina in casa da incubo: anziana legata, picchiata e minacciata con un coltello

I più letti della settimana

  • La vela si chiude, parapendio precipita a tutta velocità: morto sul colpo

  • Drammatico frontale tra auto, donna muore in un groviglio di lamiere

  • La terra trema nel Bresciano: scossa di terremoto nella notte

  • "Come un terremoto": tremano le case e la scuola, paura a San Bartolomeo

  • Una scomparsa improvvisa: addio a un giovane pizzaiolo

  • Terribile schianto all'alba, 5 feriti e traffico paralizzato: sul posto l'elisoccorso

Torna su
BresciaToday è in caricamento