Portato in caserma per un controllo, dà di matto e devasta la sala d'aspetto

È successo nel weekend alla caserma dei carabinieri di Verolanuova: l'uomo ha dato di matto distruggendo vetrate e soprammobili

Foto d'archivio

È incappato in un controllo dei carabinieri di Verolanuova mentre girava per le vie del paese: con sè non aveva documenti, così, come prevede la prassi, è stato portato in caserma per le procedure d'identificazione.

Mentre attendeva il suo turno ha perso la testa e, in un raptus di violenza, se l'è presa con qualunque cosa gli capitasse a tiro, distruggendo vetrate e soprammobili presenti nella sala d'aspetto.

Per lui non è finita bene: smaltita la rabbia, sono scattate le manette per danneggiamento aggravato di materiale della pubblica amministrazione. Trattenuto nella camera di sicurezza del Comando di Verolanuova, è poi comparso di fronte al gip che ha convalidato l'arresto. Non solo: l'uomo, di origine moldava, sarà espulso dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento