Valsabbia: si spacciavano per volontari e chiedevano contributi, denunciati

Denunciati per truffa aggravata 4 uomini, con precedenti simili, che raggiravano i cittadini di Vestone e Sabbio Chiese chiedendo telefonicamente contributi per l'Associazione Volontari Ambulanza della Valsabbia.

“ Pronto, siamo dell'Associazione Volontari Ambulanza della Valsabbia, abbiamo bisogno di contributi” 

Cominciavano così le chiamate truffaldine di quattro sedicenti volontari, che nei giorni scorsi hanno preso di mira gli abitanti di Vestone e Sabbio Chiese chiedendo libere donazioni per presunti scopi benefici. Tra le scuse usate dai 4 per scucire soldi agli ignari cittadini c'era  l'acquisto di un furgoncino per i disabili a Sabbio e di un'ambulanza sempre per i disabili a Odolo. Tutte le motivazioni sono risultate prive di fondamento.  La chiamata terminava informando l'interlocutore che il giorno successivo un incaricato sarebbe passato a ritirare i soldi.

I truffatori, già noti alle forze dell'ordine per precedenti specifici, avevano già incassato circa 300 euro e sono stati denunciati  per truffa aggravata in concorso. I carabinieri di Sabbio, che hanno condotto l'operazione, invitano tutti i cittadini a metterli al corrente di eventuali chiamate sospette ricevute.

Gli inquirenti non escludono che il gruppo di truffatori sia il medesimo che tempo fa aveva chiesto denaro per la costruzione della sede dell'ambulanza a Roè Volciano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • In arrivo due nuovi autovelox: limite abbassato dai 90 ai 70 chilometri orari

Torna su
BresciaToday è in caricamento