Una valanga di neve travolge la strada e si ferma a 100 metri dalle case

Ancora paura in montagna: una frana di neve è arrivata a sfiorare l'abitato di Campolaro di Prestine, appena sopra Bienno

La strada rimane chiusa, almeno finché non verrà provocata la “valanga artificiale” che potrebbe “liberare” parte del Bazena ancora sommerso dalla neve instabile: è atteso nelle prossime ore l'intervento della Daisy Bell, la campana volante – appesa a un elicottero – che con una detonazione interna di idrogeno e ossigeno dovrebbe rilasciare le vibrazioni necessarie per generare una slavina controllata.

Fino ad allora, comunque, la Strada provinciale 345 rimane chiusa, da Bienno fino al Bazena: le transenne sono lì da venerdì mattina, a seguito dei sopralluoghi dei tecnici della Provincia in collaborazione con il nivologo Federico Rota. Chiusa, e per fortuna.

Perché nel tardo pomeriggio di domenica una valanga di neve si è staccata dalla montagna, è scesa verso valle trasportando ghiaccio, fango e detriti, e si è fermata a poco più di 100 metri dall'abitato di Campolaro di Prestine, località montana (frazione di Bienno) a circa 1.500 metri d'altitudine. Niente feriti e niente danni, ma resta la paura. Le previsioni meteo non sono delle migliori: ci si aspetta ancora neve, e poi pioggia e vento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento