Donna cammina nuda in un parcheggio: "E' una prova d'amore"

Donna psicologicamente fragile vittima di uno squallido ricatto

Una donna di circa 50 anni, psicologicamente fragile, e uno squallido ricatto dalle tinte "hard". Questi gli elementi di un tentativo di estorsione avvenuto in un comune della media Val Sabbia. A scoprirlo sono stati gli agenti della Locale: tutto è iniziato quando un poliziotto ha visto camminare nuda in un parcheggio la povera donna, che, alla richiesta di spiegazioni, si era così giustificata: "E' una prova d'amore, me l'ha chiesta sulla chat Maurizio, il mio fidanzato".

A seguito di successivi controlli è però emersa un'altra verità. Nessuna folle prova d'amore, ma il sordido ricatto di una coetanea della vittima, che le aveva chiesto una somma di denaro (tra l'altro esigua) per non divulgare foto imbarazzanti della 50enne. Dietro il profilo del fantomatico Maurizio c'era infatti un'altra donna, che grazie al 'fake' sarebbe riuscita ad entrare in possesso di fotografie a sfondo sessuale. 

Una volta scoperto l'inganno, la Locale ha organizzato un incontro tra la 50enne e la truffatrice per la consegna dei soldi: hanno così potuto arrestarla in flagranza di reato con l'accusa di estorsione. I dati del suo cellulare, subito sequestrato, sono ora al vaglio degli agenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

Torna su
BresciaToday è in caricamento