Fiamme in azienda, tragedia sfiorata e danni per decine di migliaia di euro

L'incendio è divampato lunedì a mezzogiorno dal fienile della cascina San Biagio di Urago d'Oglio: nessun ferito ma danni per decine di migliaia di euro

Foto di repertorio

Ci sono volute diverse ore per domare l'incendio di lunedì mattina a Urago d'Oglio, nel fienile della cascina San Biagio dove trova posto l'azienda agricola gestita dalla famiglia Donadio. Le fiamme sarebbero divampate per autocombustione: a prendere fuoco il foraggio ammassato all'esterno, che si è incendiato per un processo di fermentazione.

In pochi attimi le fiamme sono divampate, bruciando completamente il foraggio: lingue di fuoco alte diversi metri, che hanno raggiunto il portico in legno del fienile, andato completamente distrutto. Davvero una tragedia sfiorata: solo il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco (sul posto con due autopompe e un'autobotte) è riuscito a scongiurare il peggio.

L'incendio stava infatti per raggiungere anche l'abitazione della famiglia Donini, la cascina vera e propria: l'edificio al momento non è stato dichiarato inagibile, ma dovrà essere sottoposto a precise verifiche di tenuta e stabilità.

Sani e salvi anche gli oltre 150 capi di bestiame che stavano riposando nella stalla, a poche decine di metri dal foraggio che ha preso fuoco. L'allarme è stato lanciato verso mezzogiorno, solo nel tardo pomeriggio la situazione è stata finalmente dichiarata fuori pericolo. La conta dei danni è provvisorio: si parla comunque di decine di migliaia di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento